bambina morta per una diagnosi sbagliata
Aoife Flanagan, bambina morta per una diagnosi sbagliata (fonte: Go Fund Me)

Una bimba di 3 anni è morta per una diagnosi errata.

Unimamme, oggi dobbiamo raccontarvi la storia di Eilish Flanagan, una mamma inglese che ora piange la scomparsa della figlia di 3 anni a causa di un errore medico.

Bimba accusa dolore alla pancia ma i medici fanno diagnosi sbagliata

bambina morta diagnosi sbagliata
Aoife Flanagan(Fonte: Facebook)

La prima volta in cui questa mamma ha portato la figlia del medico è stata in giugno. All’epoca la sua bambina, Aoife Flanagan-Gibbs, si lamentava di dolori alla pancia e in altre parti del corpo.

La situazione è peggiorata, senza che nessuno ne capisse la gravità, fino al tragico epilogo.

“Ha fatto dentro e fuori gli ospedali, ma ci dicevano che era costipazione”.

Flanagan ha portato per ben 11 volte in 3 settimane la figlia dal medico, perché intuiva che c’era qualcosa che non andava.

LEGGI ANCHE > RAGAZZA DI 15 ANNI MUORE DOPO UNA DIAGNOSI ERRATA, APERTA UN’INCHIESTA

La mamma sottolinea che la figlia aveva dolore anche in altre parti del corpo e che c’era un tumore sul suo sedere.

La mamma di Aoife ha insistito molto per ulteriori test e alla fine i medici hanno scoperto che quello  strano rigonfiamento era qualcosa di più.

“I medici non la controllavano mai, aveva un tumore sul sederino e loro non l’hanno scoperto”. Addirittura i medici le avevano detto che  i dolori della figlia erano causati dall’alimentazione inappropriata.

Alla fine esami più approfonditi hanno mostrato la verità.

“Aveva un grande tumore nel fegato che le bloccava l’intestino”.

La piccina aveva un tumore maligno a cellule germinali. Nel Regno Unito colpisce una percentuale del 3% dei bimbi e il tasso di sopravvivenza è del 93%. Purtroppo i sintomi di Aoife erano stati trascurati troppo a lungo.

La piccina è morta cinque giorni dopo la diagnosi. La mamma racconta: “è stato completamente inaspettato, un attacco cardiaco, l’ho tenuta tra le mie braccia, è morta così”.

Per ricordare la figlia la mamma ha istituito l’Aoife’s Bubbles Charity, un’associazione che ha lo scopo di aumentare la consapevolezza su questo tipo di tumori e ha lanciato anche una raccolta fondi su Go Fund me.

“L’istituto di beneficenza vuole portare anche gioia ai bimbi malati e provvedere alle loro famiglie”.

Per ora sono stati raccolti 2160 sterline.

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda raccontata su The Stir?