“Quella bambina è disgustosa!”: lo sfogo di una mamma per la figlia derisa

Una mamma si è detta “disgustata” dopo che un’altra madre si è aggiunta ai suoi figli nel prendere in giro sua figlia disabile.

Bethan Germon, era da Tesco – una catena di distribuzione britannica – quando ha notato che due ragazzini indicavano e prendevano in giro sua figlia Lydia, che è nata con una rara condizione celebrale. Quando Bethan si è accorta che i bambini la deridevano, è rimasta ancora peggio quando anche la loro madre si era unita alla derisione.

Mamma di una bimba disabile disgustata dai commenti su sua figlia 

Bethan ha detto che sua madre, che si trovava con lei, ha fulminato i due bambini con lo sguardo, ma che uno ha alzato le dita in segno di vittoria e l’altro le ha tirato fuori la lingua. La mamma, che ha anche un altro bambino, ha dichiarato ai media locali, si legge sul Mirror : “I supermarket sono i posti peggiori per i commenti orribili e per la maleducazione”.   

Di solito il comportamento degli altri genitori è quello di arrabbiarsi con i propri figli e di dire loro di smetterla, ma in questo caso la mamma rideva anche lei”. “In che mondo stiamo andando? Sono scioccata. Nella mia testa pensavo di aver sentito qualcosa di sbagliata, ma mia madre era con me e l’ha sentito”. “A quel punto – quando i bambini hanno tirato fuori la lingua – avrei dovuto discutere, ma non volevo farlo davanti a Lydia o davanti alla mia figlia più grande Caitlin”. 

Lydia soffre di una rara condizione chiamata Sindrome Dandy Walker che causa una infinita crescita del fluido nel cervello. A Capodanno del 2016, a Bethan era stato detto che la figlia aveva solo poche ore da vivere: ora ha 2 anni e Lydia sembra continuare a combattere. La bambina ha sofferto di meningite e sepsi durante la sua breve vita e questo le ha prodotto dei danni celebrali, anche se forse in America c’è la possibilità di una cura.

Bethan dice che le avevano consigliato di abortire o che si è sentita dire frasi come: “Se fosse mia figlia l’avrei lasciata morire”.Delle volte rispondiamo delle volte no” ha detto la giovane mamma.

Bethan spera di poter contribuire ad una campagna di sensibilizzazione verso i bambini disabili.Sono stata contattata da 10 mamme che mi hanno detto che accade anche a loro regolarmente; ne ho abbastanza delle critiche e se le persone non cominciano ad essere educate, l’ignoranza continuerà” ha detto.

Voglio che tutte le mamme si sentano orgogliose dei loro bambini e si sentano sicure di andare a shopping con loro, senza paura. Non vogliamo genitori che afferrano i loro figli o che si arrabbiano, i bambini sono curiosi. Noi vogliamo far sapere perché qualcuno è diverso.”

Dopo l’incidente, un rappresentante di Tesco ha detto: “Ognuno è benvenuto da Tesco e abusi di nessuno tipo sono ammessi nei nostri negozi. Vorremo avere Ms Germon e sua figlia al nostro Swansea Cadle Extra e saremmo lieti di sentire che i nostri colleghi saranno molto disponibili”.

Per questa bambina è anche possibile contribuire ad aiutare la famiglia per sostenerne le cure sul sito Justgiving.

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post di un uomo che senza saperlo ha deriso un bambino disabile.

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta