Home Mamma & Co. Accade nel mondo Bambina nasce nel bagno di un fast food (FOTO)

Bambina nasce nel bagno di un fast food (FOTO)

CONDIVIDI

 

Un papà racconta come ha fatto nascere la figlia in una situazione strana.

Bambina nata nel bagno di un fast food la sua storia

Robert Griffin è un papà del Texas che ha voluto condividere la storia della nascita della sua terza figlia.

“Ieri sera ho fatto nascere la nostra bambina nel bagno di Chick Fil-a. Ecco cosa è successo.

Maggie e io abbiamo caricato la macchina per andare all’ospedale per partorire, avremmo dovuto lasciare la figlie con un amico che dovevamo incontrare da Chick Fil-a affinché le prendesse.

Quando siamo arrivati al ristorante Maggie era in travaglio e doveva andare al bagno. Ma erano già passate le 22 e Chick Fil-a era chiuso.

Dopo aver bussato al vetro lo staff ha risposto e ha lasciato entrare Maggie. Ho caricato le bambine nella macchina dell’amico, ho dato loro un bacio e ho raggiunto Maggie. Il manager ha detto: “è nel bagno e sta urlando“.

Quindi eccoci lì io e mia moglie nella minuscola cabina di un bagno. Vedevo la testa della mia piccola coronare mentre Maggie stava a cavalcioni sulla toilette. Ho detto a Maggie: “dolcezza dobbiamo farlo proprio qui e proprio ora”.

Dopo aver urlato al manager di chiamare il 911 e di portare alcune salviette pulite Maggie e io abbiamo iniziato a far nascere il nostro bimbo.

Quando sono arrivate le spalle ho visto che il cordone ombelicale era avvolto intorno al collo per DUE VOLTE. Non volevo allarmare mia moglie, quindi le ho detto di rilassarsi un momento e sono riuscito in qualche modo a sciogliere il cordone dal collo. Con altre due forti spinte e usando la mia maglietta come asciugamano è nata Gracelyn Mae Violet Griffin.

I paramedici sono arrivati 15 minuti dopo quindi abbiamo continuato a tenerla al caldo mentre lo staff di Chick Fil-a continuava a riscaldare asciugamani bianchi in cucina e a portarceli.

Eravamo anche al telefono rilevando i segni vitali con la prima persona che aveva risposto.

Rispetto al caos siamo stati tutti straordinari.

Tagliato il cordone ombelicale eravamo ancora nel bagno, tenendo Gracie stabile e la mamma calma, ha funzionato tutto, non come programmato, ma preservando la salute di tutti.

Nel suo certificato di nascita si legge: nata da Chick Fil-a, l’ospedale mi ha fatto firmare il certificato di nascita come il medico che ha partecipato.

Trovo piuttosto ironico che un orgoglioso conservatore, di famiglia cristiana abbia avuto un figlio da Chick Fil-a.”

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia di cui si parla su Love What Matters?

Noi vi lasciamo con una vicenda di un parto a 9 mila metri.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it