Home Figli Bambini intelligenti? Merito delle loro madri

Bambini intelligenti? Merito delle loro madri

CONDIVIDI

bambini mamma

Devo dire che quando ho letto di questa ricerca, ho avuto qualche perplessità. Mica per il fatto che sia giunta a dei risultati poco credibili, quanto perché ha dimostrato che l’80% dell’intelligenza di un bambino deriva dalla mamma. “Siamo a posto” è stato il mio primo pensiero: io non mi reputo una persona particolarmente brillante, neanche una “ciofeca” per carità, ma di certo a scuola non primeggiavo per il mio acume.

E allora mi sono detta: come farà la mia povera Paolina a cavarsela nel mondo se gran parte della sua materia grigia gliel’ho trasmessa io? Semplice, ho smesso di domandarmelo e vediamo cosa succederà crescendo: se saprà risolvere brillantemente delle equazioni matematiche, allora potrò tirare un sospiro di sollievo. Sebbene l’abbia partorita io, non è figlia mia.

Comunque, ritornando seri, la ricerca condotta dal Dr. Christopher Peterson dell’Università del Michigan ha infatti scoperto che i bambini ereditano dalla parte materna quasi tutta l’intelligenza.

Il professore, purtroppo oggi scomparso, ha preso in esame circa 3.500 bambini tra i 4 e i 9 anni e i loro genitori. Sono stati somministrati dei test d’intelligenza ai genitori e ai figli e si è scoperto che le aree in cui i bambini hanno risultati migliori sono anche quelli in cui le loro madri hanno ottenuto brillanti risultati. In particolare, specifiche aree come:

  • intelligenza linguistica verbale (scrivere, comunicare, giocare con le parole, creare rime, poesie, filastrocche);
  • intelligenza musicale (riconoscere timbri, suoni ed imitare la voce altrui);
  • intelligenza intrapersonale (conoscenza di sé e delle proprie emozioni);
  • intelligenza interpersonale (comprensione delle esigenze altrui e doti di leadership)

Detto questo, credo di essere ancora più spaventata della responsabilità di cui noi madri siamo investite: volete forse dirmi che abbiamo così tanta influenza sulle nostre creature? Fermate il mondo: voglio scendere. 😀