Il titolare di un ristorante ha esposto un cartello per i bambini maleducati ed invitando i genitori a tenerli tranquilli o a lasciarli a casa.

Bambini maleducati ristorante
Bambini maleducati? “Lasciateli a casa”: il cartello di un ristorante fa discutere | FOTO – Universomamma.it

Un giovane ristoratore della provincia di Sondrio ha deciso di esporre un avviso rivolto ai suoi clienti. Un messaggio diretto e provocatorio, tra lo scherzoso ed il seccato, quello del giovane ristoratore Gabriele Berbenni ha appeso sulla porta del suo locale “Bagà – la pizza digeribile”“.

Bambini maleducati non ammessi in un ristorante: “Vengano in cucina a lavare i piatti”

Gabriele Berbenni, un pizzaiolo di Tirano, in provincia di Sondrio, all’entrata della sua pizzeria ha affisso un cartello rivolto ai genitori dei bambini maleducati:I bambini lasciati incustoditi a correre in giro per il locale che urlano, o in piedi su panche e sedie, disturbano gli altri clienti. Pertanto ci riserviamo il diritto di prenderli in cucina a lavare i piatti con tanto di nastro adesivo sulla bocca.

Bambini maleducati ristorante
Bambini maleducati? “Lasciateli a casa”: il cartello di un ristorante fa discutere | FOTO – Universomamma.it (Credits: Facebook)

LEGGI ANCHE > VIETATO L’INGRESSO AI BAMBINI: A ROMA GENITORI INSORGONO CONTRO UN RISTORATORE

Nelle prime righe il tono sembra scherzoso e provocatorio, ma poi diventa serio nel resto del cartello: “I clienti che vengono nel nostro locale hanno il piacere di passare il loro pranzo o cena in tranquillità senza sottofondi di bambini maleducati che strillano“. Il cartello del ristorante è per quei bambini maleducati che urlano e corrono indisturbati per tutto il locale, l’avviso è rivolto di conseguenza ai genitori che li hanno educati male.

Bambini maleducati ristorante
Bambini maleducati? “Lasciateli a casa”: il cartello di un ristorante fa discutere | FOTO – Universomamma.it

Un messaggio eloquente, che potrebbe far sorridere, ma per Gabriele Berbenni non è uno scherzo: “Se tutto ciò non vi fosse possibile:
• Potete venire a Bagà senza bambini,
• educare i vostri figli,
• cambiare pizzeria,
• starvene a casa vostra”.

LEGGI ANCHE > “I BAMBINI QUI NON SONO AMMESSI”: LA SCELTA DI UN AGRITURISMO FA DISCUTERE”

Bambini maleducati ristorante
Bambini maleducati? “Lasciateli a casa”: il cartello di un ristorante fa discutere | FOTO – Universomamma.it

Il tutto firmato “L’uomo nero“. Gabriele Berbenni, come riportato anche da Repubblica ha spiegato di essere stanco dei bambini maleducati e che i suoi clienti storici si lamentano: “Spesso hanno consumato il pasto da noi genitori con bambini al limite dell’educazione che urlano, corrono da tutte le parti. Vanno su e giù dalle scale, giocano a nascondino dentro e fuori dal bagno. Se finiscono addosso ad una cameriera, che passa con pizze e bicchieri, e si fanno male, poi i problemi sono miei. Inoltre alcuni clienti storici, finita la pizza o a metà della stessa, se ne sono andati perché non ce la facevano più a causa delle urla dei bambini“.

LEGGI ANCHE > I BAMBINI EDUCATI AL RISTORANTE MERITANO UN PREMIO: L’INIZIATIVA FA DISCUTERE

Berbenni ha poi affermato di avere appeso il cartello “a mio rischio e pericolo, perché alcune famiglie che lo hanno letto hanno fatto dietrofront e non sono entrate. È ovvio che posso perdere fatturato, ma devo tutelare il resto della clientela che cerca un luogo tranquillo e curato. Alcuni clienti mi dicono di aver fatto bene e lasciano i figli dai nonni. Altri hanno avuto da ridire. A chi, nonostante il cartello, è entrato con i bambini che hanno fatto caos abbiamo gentilmente chiesto di fare meno rumore. Ci hanno dato dei cafoni e se ne sono andati“.
E al Corriere, Gabriele ha raccontato: “Abbiamo sopportato per un anno. Io faccio le pizze, la mia fidanzata Sabrina si occupa della sala e spesso è toccato a lei l’ingrato compito di chiedere ai genitori di provare a far star tranquilli i loro figli. Non vi dico le invettive che si è sentita rivolgere”. E la fidanzata aggiunge: “In tanti ci hanno dato ragione, ma non sono mancate le critiche pesanti sopratutto sui social. La verità è che siamo tutti disposti a perdere parte del fatturato pur di tutelare la clientela che cerca un luogo tranquillo e curato. Che sia chiaro: il locale non è vietato ai bambini, tanto che in molti continuano a venire da noi, ma ai genitori che non sanno educarli”.

Voi unimamme cosa ne pensate di questo cartello? Entrereste in un ristorante che lo espone?

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Bambini maleducati ristorante
Bambini maleducati? “Lasciateli a casa”: il cartello di un ristorante fa discutere | FOTO – Universomamma.it