capricci


 

“Le promesse vanno mantenute” che siano di gratificazioni, punizioni, ecc… questo è il mantra che viene ripetuto a ogni genitore e la storia che stiamo per presentarvi vi spiega perché.

Di recente, la mamma Fabienne Marthold ha postato un interessante interrogativo su Facebook, chiedendo alle “colleghe” cosa avrebbero fatto se il loro bimbo avesse ridotto in briciole i soldi che gli avevate dato perché non era la somma pattuita.

La domanda cruciale, che si è guadagnata in fretta ben 33 mila commenti, è stata accompagnata da una bella foto del disastro avvenuto, ovvero dei soldi maciullati sul pianerottolo di casa dalla furia di un esserino in miniatura.

Il primo pensiero che potrebbe passarvi per la mente è che, trattandosi comunque di un bambino, la somma raccolta sembra essere una bella cifra perché si vedono i resti di banconote da 10 dollari, da 5 e persino 20 dollari.

Quindi è comprensibile che alcuni genitori abbiano scritto che un bambino che aveva ricevuto una discreta somma non avrebbe dovuto lamentarsi e anzi, avrebbe meritato una bella sculacciata, un castigo, o la promessa di non ricevere mai più del denaro visto come si era comportato

Un’altra mamma blogger suggerisce invece una tattica diversa: quella di dare al bimbo la somma restante che era stata pattuita, perché il pargolo in realtà era rimasto deluso dalla mancata promessa e cogliere invece l’occasione per fornirgli una lezione su come gestire le piccole e grandi delusioni che la vita inevitabilmente prima o poi gli riserverà.

messaggio facebook


 

Già perché questa mamma non darebbe al bimbo tutta la somma, di cui una parte è stata ridotta a pezzi dalla furia del bimbo, ma solo quella restante, per far capire al piccolo che la decisione di fare i capricci strappando il denaro è stata una sua decisione e che, come tale, ha delle conseguenze.

Nessuna ulteriore punizione quindi, perché quella che il bimbo ha inflitto a se stesso è stato già abbastanza.

A quel punto anche il genitore avrebbe imparato una piccola lezioncina, che le loro parole, per i figli, sono “sacre” e che sono di gran lunga più preziose di qualsiasi cifra in denaro. Quindi mai tradire la fiducia dei piccoli!

E se ancora aveste qualche problema a gestire i capricci dei vostri figli ecco 9 consigli per non impazzire.

Unimamme e voi quale consigli dareste a un’altra mamma in questa situazione?

Dite la vostra se vi va.

 

 

 

 

 

(Fonte: The Stir)