Home Mamma & Co. Accade nel mondo Bambino di 2 anni terminale per i medici “torna in vita” per...

Bambino di 2 anni terminale per i medici “torna in vita” per Pasqua (FOTO)

CONDIVIDI

bimbo malato si sveglia dal coma 2

Un bambino di 2 anni con un tumore si è svegliato dal coma mentre gli staccavano la spina.

bimbo malato si sveglia dal coma: la sua storia

Dylan Askin, è un bambino di Shelton Lock, nel Derby, che nel 2016, a soli 2 anni, aveva contratto un cancro molto raro che ha causato il formarsi di cisti sui suoi polmoni.

Il piccino, purtroppo, aveva l’istiocistosi a cellule di Langerhans , quindi le cisti ricoprivano l’80% dei suoi piccoli polmoni.

La sua drammatica odissea è iniziata il giorno di Natale del 2015 quando è stato ricoverato presso il Derby Royal Hospital con problemi di respirazione e gli è stato trovato un polmone collassato.

Esami successivi hanno confermato la terribile diagnosi di cui vi abbiamo accennato.

Inizialmente Dylan si era ripreso abbastanza da lasciare il reparto di terapia intensiva, ma successivamente ha avuto le convulsioni a causa della febbre e ha contratto la polmonite.

Nel marzo dell’anno successivo i medici hanno comunicato ai genitori che i suoi organi non si sarebbero mai ripresi e che dovevano prepararsi a dire addio al figlio.

I suoi genitori, Mike e Kerry, di 39 anni e 29 anni, concordavano con la diagnosi dei medici del Queens Medical Hospital di Nottingham, dove il bimbo era ricoverato.

Mamma Kerry ricorda quei momenti: “un venerdì i medici ci hanno detto che le cose si stavano mettendo male e che non avremmo mai riavuto indietro nostro figlio”.

La mamma del bimbo aggiunge che il figlio stava chiaramente soffrendo molto, i suoi livelli di ossigeno erano precipitati. Per i genitori erano già un miracolo che fosse sopravvissuto tanto a lungo.

“Mike e io pensavamo anche ai suoi fratelli, credevamo di essere egoisti ad aggrapparci a lui mentre lui doveva soffrire così tanto”.

Il 25 marzo del 2016, nel giorno del Venerdì Santo i genitori decisero di farlo battezzare.

“L’abbiamo fatto battezzare, è venuta tutta la famiglia per dirgli addio, incluso il suo fratello maggiore. La cerimonia si è svolta alle 8 di mattina”.

Successivamente i medici avrebbero spento i macchinari, mentre i dottori gli somministravano i sedativi i suoi valori hanno iniziato a normalizzarsi.

“Noi ritenevamo che il suo cervello fosse ormai morto a causa della privazione di ossigeno, non avrebbe dovuto lottare”.

Il miglioramento è stato così decisivo e potente da non poter essere ignorato.

Successivamente i miglioramenti sono continuati e, finalmente, il 16 maggio, è stato dimesso.

A due anni di distanza durante la festività Pasquali, il piccolo Dylan è stato dichiarato guarito.

“Non sono particolarmente credente, ma credo che mio figlio sia il nostro miracolo pasquale. A mio figlio Bryce ho detto che Dylan ha fatto come Gesù: a Pasqua è tornato a vivere” dichiara la mamma del bimbo sul Daily Star.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa straordinaria storia?

 

Noi vi lasciamo con la storia di una mamma che si è opposta alla decisione dei medici di staccare la spina alla figlia.