razzismo tra ragazzini
@istock

Razzismo tra ragazzini: è ciò che è accaduto in un paese in provincia di Bari dove una mamma ha denunciato ciò che è accaduto al figlio di soli 8 anni.

Lei è un italiana ed è stata spostato con un ivoriano. Il bambino è nato in Italia.

Questa mamma ha raccontato a Repubblica che il figlio stava tornando verso casa quando ha notato che un gruppo di ragazzini di poco più grandi di lui stavano imbrattando le macchine con della schiuma. Non è stato zitto, anche perché li conosceva, e per questo motivo i ragazzi se la sono presa con lui, spruzzandolo con la bomboletta dalla cintula in su e dicendogli “Sei nero, ora ti facciamo diventare bianco“.

Antonio è quindi andato dalla mamma spaventatissimo “Si è calmato dopo ore e tende a giustificarli” racconta la mamma, che però è stanca anche perché questo non sarebbe il primo episodio.

La donna, che non vuole essere nominata per il momento, non vuole denunciare ma lanciare un appello, sensibilizzare. 

In passato questa mamma ha anche dovuto cambiare scuola al figli perché in classe più volte il figlio tornava con ciocche dei capelli tagliate e quando l’ha fatto presente alla maestra questa le avrebbe risposto “Ne ha tanti di capelli, gli ricresceranno“.

Questa donna che è attualmente separata con il padre del bambino ha paura che il figlio cresca con la paura di sentirsi diverso.

Un appello quello di questa mamma che raccogliamo e che aiutiamo a diffondere: non esiste scherzo o ragazzata, esiste il razzismo e il bullismo. Chiamiamoli con il loro nome e facciamo di tutto per contrastarli.

E voi unimamme siete d’accordo?

Vi lasciamo con la bellissima lezione che una bambina ci ha lasciato quando ha detto alla mamma: “Soffrivo con lei”.