Un bambino di 3 anni nato senza arti è un super fratello maggiore (VIDEO)

Un bambino americano è nato senza arti, ma la mamma spiega che non ha bisogno di mani e piedi per essere un bimbo felice.

Ci sono delle storie che ci piace condividere perché sono delle storie davvero belle. Una di queste è quella che riguarda Camden, un bambino inglese di 3 anni, che è nato senza arti, ma che ha una forza fuori dal comune. A raccontarlo è sua madre Kate attraverso il suo blog Admirably Diverse – A sibling adventure, in cui parla della vita dei suoi figli (Camden ha infatti altri due fratelli). Immagini che hanno commosso davvero tutti, perché il bimbo è davvero pieno di vita.

Camden nato senza arti: la sua storia straordinaria 

Era il 2013 quando Kate, durante l’ecografia morfologica, ha fatto la scoperta più terribile: il bambino che stava aspettando non avrebbe avuto le gambe né le braccia. Camden è infatti focomelico.

La donna ha raccontato che non è stato facile accettare questa situazione, tant’è che aveva deciso di ricorrere all’aborto, anche perché all’epoca era una mamma single di appena 18 anni e non sapeva se aveva la forza di affrontare tutto da sola. Quando però i medici le hanno detto che il bambino non aveva nessun altro problema, soprattutto celebrale e al cuore, Kate ha deciso di tenere il bimbo.

Kate successivamente ha avuto altri due figli, la  bambina Ryleigh e l’ultimo nato con cui Camden sembra avere un rapporto speciale.

Camden è molto autonomo, come si vede anche nei video che la mamma pubblica sulla pagina facebook e sul canale youtube. “Nonostante la differenza negli arti di Camden, lui è un tipico bambino di 3 anni. Si tocca il naso, pensa che le puzze siano divertenti, non smette di parlare e fa sempre macello insieme alla sua sorella più piccola. Può disegnare, dipingere, stare seduto da solo, mangiare da solo, lavarsi il viso, lavarsi i denti, salire le scale e molte altre cose” scrive la mamma.

Proprio il video di Camden, che aiuta il fratellino neonato Jaxton a mettere il ciuccio è diventato virale: “Camden può non avere le mani, ma ciò non lo ferma dal prendersi cura dei suoi fratellini” ha scritto la mamma su Instagram.

La storia di Camden testimonia che spesso sono i figli a insegnarci a vivere, come scrive Katie sul suo blog: “Prima che Camden nascesse pensavo molto a quanto sarebbe stata dura la vita per lui. Ero in realtà molto ignorante su quante cose possono fare le persone senza gli arti. Non avevo nessuna esperienza. Adesso non sono preoccupata per il suo futuro. Ci sono persone come lui che hanno vite piene. So che la gente guarda al suo aspetto, ma so anche che non vedono la sua gioia e la sua saggezza”.

Questa mamma ha infatti incontrato Nick Vujicic, anche lui nato senza arti ma che grazie a questa sua “imperfezione” è diventato un grande motivatore per milioni di persone!

E voi unimamme cosa ne pensate?

Intanto vi lasciamo con il post che parla della lettera di una mamma disabile a suo figlio disabile: “Supereremo tutte le difficoltà”. 

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta