Come migliorare il rendimento scolastico dei ragazzi con una sola frase

Uno studio mostra gli effetti concreti delle parole di incoraggiamento.

 

Unimamme oggi vi parliamo di come un semplice incoraggiamento possa avere effetti sorprendenti sui ragazzi che lo ricevono.

l’importanza di incoraggiare i ragazzi

L’importanza per gli studenti di sapere che gli insegnanti credono in loro e nelle loro potenzialità è testimoniata da un recente studio.

Sono stati coinvolti centinaia di studenti di inglese delle scuole superiori, tutti hanno scritto dei saggi e hanno ricevuto commenti critici dai loro insegnanti.

Metà degli studenti ha ricevuto un commento extra alla fine del saggio. Questi studenti, l’anno successivo, hanno raggiunti risultati più elevati anche se i professori non sapevano che avevano ricevuto il commento extra e non c’erano differenze tra i gruppi.

La frase ricevuto dai ragazzi era:

“ti sto lasciando questo commento perché credo in te”.

I risultati sono stati particolarmente significativi tra gli alunni di colore che spesso si sentono sottovalutati dagli insegnanti.

Questo dimostra che gli insegnanti possono comunicare aspettative positive agli studenti usando parole incoraggianti, questo è facile con gli studenti che sembrano motivati che imparano facilmente e velocemente, invece è molto più importante comunicare pensieri e aspettative positive agli studenti che sono lenti o sembrano poco motivati.

Inoltre bisogna anche considerare che la velocità con cui un bimbo afferra un concetto non è indicativa del suo potenziale matematico.

Non si devono avere quindi pregiudizi su chi svolgerà meglio i compiti di matematica, bisogna rimanere aperti alla speranza che ogni studente possa lavorare bene.

Alcuni studenti sostengono di dover lottare con la matematica o di essere bloccati, in realtà stanno nascondendo il loro potenziale matematico o sono bloccati in una certa mentalità.

Alcuni studenti hanno avuto brutte esperienze con la matematica, il loro cervello potrebbe non aver avuto l’opportunità di crescere e imparare come gli altri alunni.

Questo non vuol dire che non possano decollare con buoni messaggi, incoraggiamento e alte aspettative dagli insegnanti.

Unimamme, voi cosa ne pensate dello studio presentato su Mind/shift?

Noi vi lasciamo con uno studio che dimostra come i bambini bravi in matematica lo siano grazie alla mamma.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta