I geni di un figlio nato da due genitori che a loro volta hanno un gemello omozigote sono diversi da quelli degli altri bambini?

E’ di questi giorni una notizia sicuramente bizzarra: una coppia digemelle omozigote, Brittany e Briana Deane, ha sposato un’altra coppia di gemelli omozigoti,Josh e Jeremy Salyers . Un anno fa si erano conosciuti al  Twin Day Festival in Ohio; pochi giorni fa sono convolati a nozze indossando gli stessi abiti da sposi. La loro storia diventerà un documentario che andrà in onda nel 2019.

A questo punto sorge una domanda: i figli di queste coppie provenienti da gemelli avranno un corredo genetico differente rispetto a quello di altri figli?

In teoria, dovremmo aspettarci che i loro figli abbiano un corredo genetico simile a quello che hanno i fratelli tra loro” ha detto Laura Almasy, professoressa di genetica all’Università della Pennsylvania. Fratelli nati dallo stesso patrimonio genetico dei genitori condividono la metà dei geni con l’altro. Perciò l’aspettativa – come dice Almasy – è che anch’essi condividano metà del loro DNA, anche se ogni individuo proveniente da una coppia di gemelli potrebbe dividerlo di più o di meno.

Inoltre, genitori che hanno entrambi gemelli omozigoti non condividono completamente lo stesso identico DNA, quanto invece avere delle piccole differenze che potrebbero già essere sviluppate a livello fetale. Queste differenze poi possono determinare quanto simili sono i bambini.
Anche l‘ambiente non contribuisce a determinare quali geni provengono dai genitori, ma può cambiare il modo in cui un gene ereditato può esprimersi: per esempio se una mamma fuma mentre l’altra non l’ha mai fatto, entrambi i bambini riceveranno lo stesso gene, ma questo può influenzare i loro figli in maniera molto diversa.

E voi unimamme cosa ne pensate? Intanto vi lasciamo con il post che parla di due gemelli nati però in due anni diversi.