Home Servizi Utili Chiedi all'esperto Capricci e crisi isteriche dei bambini piccoli: 4 semplici passi per superarli

Capricci e crisi isteriche dei bambini piccoli: 4 semplici passi per superarli

CONDIVIDI

crisi istericheMusi lunghi, braccia incrociate e facce tristi poi tramutati in delle vere e proprie crisi isteriche. Quante volte vi è capitato di imbattervi in queste situazioni con i vostri piccoli?

Di certo non è una situazione facile da gestire che, anzi, molte volte mette in difficoltà i genitori che non sono capaci di affrontare questi momenti. Ma non è impossibile gestirla.

Crisi isteriche dei bambini: 4 consigli di un pediatra

Secondo il pediatra e autore di libri Lawrence Rosen è una fase che attraversano tutti i bambini, intorno a partire dal primo anno di età, poiché è uno step necessario per il loro sviluppo.

Il professor Rosen dà alcune indicazioni e suggerimenti utili per poter aiutare i bambini in preda alle crisi isteriche e di farli crescere in modo sano ed equilibrato. Controvertendo una delle teorie più accreditate secondo la quale per riprendersi da una crisi isterica e tornare in se stessi sarebbe necessario un sonoro ceffone, secondo questo specialista bisogna:

1- evitare scontri: occorre creare un’atmosfera serena per ridurre al minimo i momenti in cui i bambini si trovano a vivere situazioni di rabbia estrema.

2- essere coerenti: occorre dare regole da seguire evitando così scontri tra il fare e il non fare. Importantissimo è essere coerenti e non cambiare idea solo per un capriccio, perché si intraprenderebbe la strada del non ritorno

3- prestare attenzione: occorre trascorrere più tempo possibile in compagnia dei figli, elogiandoli per le loro piccoli ma grandi imprese, infondendo loro autostima e facendoli sentire apprezzati

4- restare calmi: laddove insorga una crisi isterica, non farsi prendere dall’ansia e mantenere la calma , perché presto quel momento passerà.

E voi unimamme, che ne pensate?


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it