Un uomo ha decapitato la fidanzata di fronte alla figlia di 3 anni. 

Timothy Hernandez ha confessato l’omicidio della fidanzata Vanessa Cons nel più terribile dei modi: “Ho parlato con Dio e mi ha ordinato di ucciderla perché non si era pentita”. Ha realizzato il folle gesto di fronte alla figlia di 3 anni. Secondo quanto riportato, l’uomo – originario dello stato di Washington – avrebbe detto alla figlia di “andare a salutare la mamma”.

L’assassino ha raccontato alle Forze dell’Ordine di aver detto alla moglie di “pentirsi” (di cosa non si è dato sapere, forse un litigio la sera precedente), ma lei avrebbe rifiutato. La bambina ha raccontato di aver visto il papà tagliare la mamma con le forbici. Si tratterebbe in realtà di un coltello da macellaio usato per tagliarle la testa. La bimba ha inoltre dichiarato che “non sapeva perché la mamma aveva gli occhi chiusi e il sangue sul viso”.

“Non sono un pazzo, altrimenti non vi avrei raccontato tutta la verità”, ha pure avuto il coraggio di dire il reo confesso, ora accusato di omicidio di primo grado con una cauzione fissata ad un milione di dollari.
La sorella di Vanessa ha affidato i suoi pensieri ai social:

“Sembra un brutto sogno. Era una persona molto amorevole, che ha sempre messo al primo posto i suoi figli. Nonostante tutte le sfide che avrebbe dovuto affrontare nella vita, ha fatto del suo meglio per rimanere positiva e affrontare le ostilità. Il suo sorriso illuminerebbe ogni stanza e non sarà mai dimenticato. Le manca molto”:.

E voi unimamme cosa ne pensate? Intanto vi lasciamo con il post che parla della bambina morta in auto che non ha potuto chiedere aiuto.