Dove crescere un bambino: i Paesi migliori al mondo e come si posiziona l’Italia.

crescere bambino paesi
Dove crescere un bambino: i Paesi migliori al mondo | La posizione dell’Italia – Universomamma.it

Come ogni anno, escono puntualmente le classifiche sui Paesi migliori al mondo per vivere, lavorare, viaggiare e tanto altro. Gli elenchi e i punteggi vengono assegnati da istituti di ricerca e statistica tenendo conto di diversi elementi. Qui vi segnaliamo la classifica dei Paesi migliori al mondo per crescere un bambino, elaborata dallo US News & World Report in collaborazione con BAV Group, una unità della società di comunicazioni di marketing globale VMLY & R e con la Wharton School dell’Università della Pennsylvania. La classifica fa parte di un più ampio studio, “U.S. News Best Countries Rankings“, che misura i migliori Paesi al mondo sulla base di diversi aspetti della vita, servizi e opportunità che offrono. Infine c’è una classifica generale che individua i migliori Paesi al mondo in assoluto, sommando il risultato di tutti gli elementi presi in considerazione.

Nel complesso, l’indagine ha esaminato 73 Paesi in 65 diverse categorie. I risultati delle classifiche si basano su interviste effettuate a più di 20.000 persone provenienti da quattro aree geografiche del mondo: Americhe, Asia, Europa, Medio Oriente e Africa.

Riguardo ai Paesi migliori in cui crescere dei bambini, non ci sono grandi sorprese rispetto ad altre rilevazioni conosciute. Ecco quali sono i migliori e come si piazza l’Italia.

Dove crescere un bambino: quali sono i Paesi migliori al mondo

I Paesi migliori al mondo per crescere un bambino sono quelli dl Nord Europa, per servizi all’infanzia e qualità della vita in genere. Non è un mistero e ora a confermarlo ulteriormente è il rapporto U.S. News Best Countries Rankings 2020, realizzato da US News & World Report in collaborazione con BAV Group, una unità della società di comunicazioni di marketing globale VMLY & R e con la Wharton School dell’Università della Pennsylvania.

LEGGI ANCHE –> L’ITALIA È TRA I 10 PAESI MIGLIORI IN CUI ESSERE BAMBINI

Dalle interviste a 20.000 persone di tutto il mondo, equamente distribuite in varie aree geografiche, è risultato che i Paesi migliori dove crescere un bambino sono: Danimarca, Svezia, Norvegia, Canada e Paesi Bassi. Una top five che vede sul podio i tre Paesi scandinavi.

Tra i motivi che portano la Danimarca al primo posto ci sono soprattutto i congedi di maternità e paternità, che con 52 settimane di congedo pagato per entrambi i genitori (50 alla madre e 2 al padre). Si tratta del sistema più generoso e flessibile d’Europa, Inoltre la Danimarca prevede anche assistenza sanitaria e istruzione gratuite.

Al secondo posto troviamo la Svezia che quest’anno scende di una posizione per lasciare il gradino più alto del podio alla Danimarca. Nel Paese, ogni genitore ha diritto a 480 giorni di congedo dal lavoro pagato e 90 di quei giorni sono riservati in via esclusiva a un solo genitore, il che significa che questi giorni non possono essere ceduti all’altro.

LEGGI ANCHE –> COME CRESCERE DEI BAMBINI FELICI: IL SORPRENDENTE METODO DANESE

Al terzo posto, tra i Paesi dove crescere un figlio, abbiamo la Norvegia, anch’essa premiata per le generose politiche familiari. Le madri possono prendere 46 settimane di congedo parentale a stipendio pieno, oppure 56 settimane con l’80% dello stipendio. Invece ai padri sono riconosciute 10 settimane di congedo pagato, che possono tuttavia variare a seconda del reddito familiare.

Dopo i Paesi Scandinavi, si piazza in quarta posizione il Canada. Lo Stato concede in caso di maternità fino a 17 settimane di congedo parentale pagato. Se entrambi i genitori si occupano di un bambino appena nato o adottato, entrambi hanno diritto a un periodo combinato di congedo parentale fino a un tetto di 63 settimane.

I Paesi Bassi salgono di un posto quest’anno e conquistano la quinta posizione, raggiungendo i migliori Stati al mondo per la cura e l’educazione dei bambini. Qui i genitori possono prendere diversi congedi, a seconda della loro posizione. Le donne hanno diritto dalle 4 alle 6 settimane di congedo durante la gravidanza, prima della scadenza del termine, e poi almeno 10 settimane di congedo di maternità dopo la nascita del bambino. In caso di parti gemellari, il congedo di maternità raddoppia almeno a 20 settimane. Il padre, invece, ha una settimana di congedo parentale subito dopo la nascita del figlio.

LEGGI ANCHE–> BAMBINI ABBANDONATI NEL BOSCO DAI GENITORI: ACCADE IN OLANDA | FOTO

L’Italia si piazza solo al 16° posto, fuori dalla top 10, che è la seguente:

  1. Danimarca
  2. Svezia
  3. Norvegia
  4. Canada
  5. Paesi Bassi
  6. Finlandia
  7. Svizzera
  8. Nuova Zelanda
  9. Australia
  10. Austria

La classifica dei Paesi migliori del 2020 dove crescere un bambino si basa su un’indagine globale sulle percezioni e classifica i Paesi a seconda dei punteggi ottenuti da un insieme di otto parametri: l’attenzione ai diritti umani, le politiche a favore delle famiglie, l’ambiente per l’uguaglianza di genere, l’essere considerato felice, avere uguaglianza di reddito, essere sicuro e avere un’istruzione pubblica ben sviluppata e sistemi sanitari ben sviluppati.

Dopo l’Italia, seguono in classifica il Portogallo (17°) e gli Stati Uniti (18°), penalizzati dalle disuguaglianze economiche e sociali, dalla scarsa sicurezza a causa delle morti per armi da fuoco, anche nelle sparatorie a scuola. Chiude la classifica il Kazakistan, peggiore Paese al mondo per crescere un figlio. Dopo il Kazakistan troviamo: Libano, Guatemala, Myanmar e Oman. Questa la top five dei peggiori.

LEGGI ANCHE –> BAMBINI IN POVERTÀ ASSOLUTA TRIPLICATI IN 10 ANNI IN ITALIA, DATI DRAMMATICI

crescere bambino paesi migliori
I Paesi migliori al mondo per crescere un bambino | La posizione dell’Italia – Universomamma.it

Infine, un cenno alla classifica generale, quella sui migliori Paesi al mondo in assoluto, quelli dove si vive meglio. Al vertice della classifica si piazza la Svizzera, che conferma anche quest’anno, per il quarto anno consecutivo, la sua posizione di Paese migliore al mondo, dove vivere. In questo caso la classifica è stata elaborata tenendo conto dei risultati di alcune macro categorie principali. Subito dopo la Svizzera seguono: Canada, Giappone, Germania, Australia, Regno Unito e Stati Uniti. L’Italia è 17^, dopo la Cina (15^) e Singapore (16°) e prima dell’Austria (18^) e della Spagna (19^). I Paesi peggiori, invece, sono: Libano, Serbia, Oman, Bielorussia a Tunisia.

Per la classifica di US News & World Report sui migliori Paesi al mondo dove crescere un bambino: www.usnews.com/news/best-countries/best-raising-children

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Dove crescere un bambino: i Paesi migliori al mondo | La posizione dell’Italia – Universomamma.it