Mattarella al Quirinale (Paolo Bruno/Getty Images)

Emma, una bambina romana di 8 anni, ha scritto una lettera a Mattarella: “Voglio fare la Presidente della Repubblica perché vorrei Roma pulita”.

Una bambina di 8 anni ha scritto una lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La piccola ha deciso di scrivere al Presidente per perché ama la sua città, Roma, e desidera vederla pulita.

Infatti, Emma sogna da grande di diventare Presidente della Repubblica, per ripulire la Capitale dal degrado in cui, purtroppo, si trova.

Il Presidente della Repubblica ha risposto alla bambina, ringraziandola per la lettera e per “l’auspicio che Roma, come tutte le altre città, sia sempre bella e pulita”.

 

La lettera che la piccola Emma scrive a Mattarella: “Voglio fare la Presidente della Repubblica perché vorrei Roma pulita”.

Sul Corriere della Sera si legge una bella storia che ha come protagonisti una bambina di 8 anni di nome Emma ed il Presidente della Repubblica.

Emma, una bambina di 8 anni, abita a Roma ed è abituata a viaggiare molto con la madre. Proprio a causa di questi viaggi ha potuto costatare le differenze tra la sua città e le altre che visita. Differenze di cura e di pulizia della città, delle strade, dei parchi giochi e delle aree verdi.

Proprio perché sogna di vedere la sua città pulita, ha deciso di scrivere una lettera al Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella. Nella lettera la piccola esprime un desiderio: “Da grande vorrei fare il Presidente della Repubblica, perché vorrei che Roma fosse pulita come Valencia”. La piccola è un’osservatrice attenta, ha notato la situazione di degrado in cui versa Roma e l’ha confrontata con un’altra città, Valencia, che ha visitato: “Valencia è molto pulita, a terra ci sono solo i semi e le foglie. Roma invece è sporca, inquinata e per terra ci sono impronte di piedi e di sigarette”.

Emma conclude la lettera chiedendo al Presidente di incontrarlo: “Tu potresti essere mio nonno, credo che mi capiresti se ti chiedo se un giorno posso venire al Quirinale”.

Mattarella al Quirinale (Paolo Bruno/Getty Images)

Sergio Mattarella ha risposto alla piccola Emma ringraziandola per le sue parole: “Cara Emma, ho ricevuto la tua lettera e ti ringrazio molto. Grazie per il bel pensiero che mi hai inviato e per l’auspicio che Roma, come tutte le città, sia bella e pulita. Ti invio un augurio affettuoso per il tuo futuro”.

Il desiderio di Emma è lo stesso di molti bambini che desidererebbero trascorrere i loro pomeriggi in spazi verdi senza aver paura di rami pericolanti o preoccuparsi dello sporco. Vorrebbero vare passeggiate senza avere cumuli di rifiuti tra i marciapiedi ed immersi nello smog.

Vivere in città che hanno aree con molto verde è ottimo per la salute dei bambini. Un recente studio italiano ha dimostrato come crescere in aree verdi permette ai più giovani di stare meglio in salute. Inoltre, lo studio ha dimostrato come vivere in aree senza verde sia dannoso per la salute respiratoria e oculare dei bambini.

Voi unimamme siete d’accordo con le parole di Emma?