Home Mamma & Co. Accade nel mondo Eva Riccobono “prigioniera” insieme al figlio: “Un incubo, ma ora siamo fuori!”

Eva Riccobono “prigioniera” insieme al figlio: “Un incubo, ma ora siamo fuori!”

CONDIVIDI
Eva RiccobonoMomenti da incubo per Eva Riccobono, che racconta la sua disavventura con il figlio attraverso una diretta Instagram.
 
Cosa c’è di peggio che rimanere chiusi in un ascensore bloccato? Semplice: rimanere chiusi in un ascensore bloccato con un bambino di 4 anni che va rincuorato, rassicurato e trattenuto fino all’arrivo dei soccorsi! Se siete mamme sapete bene di cosa parliamo…
E lo sa bene anche l’attrice Eva Riccobono, rimasta bloccata per un’ora e mezza in un ascensore in compagnia del piccolo Leo, il figlio di 4 anni avuto dal compagno Matteo Ceccarini, e un’altra signora.
Durante quei 90 minuti che le sono sembrati interminabili, Eva Riccobono ha fatto di tutto per far divertire il piccolo Leo, e ha approfittato della “pausa forzata” per lavorare un po’ aggiornando i suoi profili social. E così è nata l’idea di una diretta Instagram durante la quale i fan dell’attrice hanno potuto seguire minuto per minuto la disavventura della loro beniamina, salvata in extremis dai vigili del fuoco.
«Un’ora e mezza da incubo, ma siamo fuori! Grazie di cuore ai vigili del fuoco!» ha commentato alla fine sollevata la Riccobono.
E voi Unimamme cosa fareste in una situazione simile?

Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it