fisher-price culle
Sdraietta per neonato (iStock)

Rischio soffocamento: Fisher-Price ritira quasi 5 milioni di culle sdraiette per neonati, a seguito di decine di morti sospette.

A seguito di decine di morte sospette di neonati, l’azienda americana Mattel, proprietaria del marchio Fisher-Price, ha deciso il ritiro dal mercato di circa 5 milioni di culle sdraiette. Una decisione arrivata dopo il richiamo della Commissione Americana per la sicurezza dei prodotti di consumo (CPSC ) con il sollecito dell’American Academy of Pediatrics, che aveva chiesto che il prodotto venisse ritirato dal mercato. Il provvedimento riguarda tutto il mondo.

Fisher-Price ritira milioni di culle sdraiette per rischio soffocamento

L’azienda Fisher-Price, specializzata in prodotti per bambini e appartenente al gruppo Mattel, ha annunciato il ritiro dal mercato di 4,7 milioni di culle “sdraiette” denominate “Rock and Play Sleeper“. Tutti i giornali parlano di culle, ma a voler essere precisi si tratta di sdraiette, ovvero la seduta dove il neonato può giocare, riposare e mangiare, stando semi sdraiato. A metà tra la culla e la poltroncina, la sdraietta può essere anche ad altalena.

La Fisher-Price ha disposto il ritiro del suo prodotto perché sospettato di essere pericoloso. Circa 32 neonati sono rimasti soffocati mentre si trovavano sulla sdraietta Fisher-Price “Rock and Play Sleeper”. I bambini sarebbero soffocati dopo essersi rotolati sulla sdraietta. Per precauzione l’azienda ha deciso il ritiro del suo prodotto dal mercato a livello globale, dando seguito della richiesta della American Academy of Pediatrics, società di pediatria americana, che aveva chiesto espressamente che quella sdraietta venisse ritirata dalla vendita. Un richiamo che è stato deciso in collaborazione con l’americana Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo (CPSC – Consumer Product Safety Commission).

Le morti sospette dei bambini coprono un arco temporale di circa dieci anni, a partire dal 2009. Secondo i pediatri americani queste morti sono collegate all’uso delle sdraiette Fisher-Price “Rock and Play Sleeper”.

Dal canto suo, Fisher-Price ha ribadito la sicurezza del suo prodotto, pur mettendo in pratica la richiesta dei pediatri americani. L’azienda ha dato l’annuncio del ritiro delle culle sdraiette su Twitter. Come riporta Skytg24.

“Mettendo la sicurezza al primo posto – si legge nel tweet – in collaborazione con CPSC, Fisher-Price ha emesso un richiamo volontario dei nostri Sleepers Rock’n Play. L’uso di tutti i prodotti deve essere interrotto”.

Il tweet rimanda ad un link al sito dell’azienda, dove la situazione è spigata in modo più ampio.

“Per quasi 90 anni, Fisher-Price ha fatto della sicurezza dei bambini e della qualità dei nostri prodotti la nostra massima priorità. È un impegno senza compromessi. Negli ultimi giorni, tuttavia, sono state sollevate alcune domande sul Fisher-Price Rock ‘n Play Sleeper: ecco perché oggi annunciamo un ritiro volontario di tutte le unità del prodotto.

Mentre continuiamo a salvaguardare la sicurezza di tutti i nostri prodotti, considerati gli incidenti segnalati in cui il prodotto è stato utilizzato in modo contrario alle avvertenze e alle istruzioni sulla sicurezza, abbiamo deciso in collaborazione con la Consumer Product Safety Commission (CPSC), che questo volontario il richiamo è la migliore linea d’azione. I consumatori dovrebbero smettere di usare Rock ‘n Play Sleeper e possono contattare immediatamente Fisher-Price per un rimborso o un buono.

Con queste azioni, vogliamo che i genitori di tutto il mondo sappiano che la sicurezza sarà sempre il fondamento della nostra missione, che ci impegniamo a rispettare questi valori e continueremo a dare priorità alla salute, alla sicurezza e al benessere dei bambini e dei piccoli in età prescolare che utilizzano i nostri prodotti”.

Che ne pensate unimamme? Eravate a conoscenza della pericolosità di queste culle sdraiette?

Leggi anche –> Succo di frutta con schegge di vetro: disposto il ritiro dal mercato da parte del Ministero