Genitori consegnano il figlio ai carabinieri: ha mentito e ucciso un uomo

genitori denunciano

Care unimamme, non capita spesso di leggere storie di genitori che responsabilmente decidono di non proteggere il figlio.

La storia che vi stiamo per raccontare invece merita di essere diffusa, perché parla di due genitori coraggiosi e che possono davvero rappresentare un esempio per molti.

Un ragazzo di 18 anni investe un uomo e scappa: i genitori lo consegnano ai carabinieri

Non conosciamo questi genitori, né eventuali azioni passate di questo ragazzo, anche se dai social il quadro che emerge non è proprio lusinghiero, ma sicuramente ciò che il figlio ha detto ai genitori rientrando da una notte fuori non è bastato.

Il ragazzo ha infatti raccontato ai genitori di aver avuto un piccolo incidente con l’auto della mamma, di aver bucato una gomma. I genitori vedendo i danni dell’auto però non gli hanno creduto e hanno deciso di ripercorrere la strada fatta dal figlio, per capire cosa davvero era successo.

Lungo il tragitto, ad Eraclea, questa coppia di genitori ha trovato i carabinieri fare i rilievi di un incidente avvenuto tra le 5 e le 6 del mattino nel quale era morto un uomo anziano che andava in bicicletta e in cui la macchina che lo aveva investito era scappata via. Nel luogo dell’impatto erano ancora presenti alcuni pezzi della carrozzeria dell’auto. Lì hanno capito che era stato il figlio ed hanno raccontato tutto ai carabinieri.

I carabinieri sono quindi andati a casa, dove hanno trovato il ragazzo dormire. Lo hanno svegliato e portato in caserma dove le analisi del sangue hanno poi evidenziato che il ragazzo aveva fatto abuso di alcol e di droga.

Il giovane è stato quindi arrestato e i capi di accusa, come si legge sul Corriere, sono:

  • omicidio stradale
  • omissione di soccorso
  • guida in stato di ebbrezza
  • e guida sotto l’uso di stupefacenti.

Non sarà stato per niente facile per questa mamma e questo papà, ma sicuramente hanno fatto il loro dovere di genitori e di persone civili.

E voi unimamme, cosa avreste fatto al loro posto?

Inoltre oltre che a noi genitori, questa storia può sicuramente far riflettere anche molti giovani, che la sera, spesso, dimenticano che hanno il dovere di essere sobri se poi guidano la macchina. Non ne va solo della loro vita, ma della vita degli altri ed anche dei genitori stessi.

Intanto vi lasciamo con un’altra storia che parla di genitori, anzi in questo caso di mamme coraggiose contro i morti per le strade.

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta