iStock

Uno studio ha dimostrato come per i genitori che lavorano, ed hanno figli in età scolare, prepare i bambini per la scuola sia come lavorare un giorno in più.

Per i genitori che lavorano preparare i bambini la mattina per la scuola risulta essere, spesso, molto impegnativo. Un nuovo studio, pubblicato in Inghilterra per il lancio di un nuovo prodotto per una nota marca di alimenti per la colazione, Kellogg, ha dimostrato che preparare i bambini per andare a scuola è come se si affrontasse un giorno in più di lavoro.

Preparare i bambini per la scuola non è facile per i genitori che lavorano: le 43 attività che si svolgono la mattina

La ricerca è stata condotta su un campione di 2000 genitori che lavorano ed ha portato alla conclusione che i genitori svolgono in media 43 attività prima ancora di arrivare in ufficio, come riportato da Metro.it. Nella “folle corsa mattutina”, le persone cercano di finire le faccende domestiche e di preparare i bambini entro le nove del mattino.

L’elenco delle attività che un genitore svolge va dalla preparazione della colazione, la pre-preparazione della cena, rifare i letti, controllare i compiti e se si hanno pensare anche agli animali domestici.

Ecco l’elenco delle 43 attività:

  • Andare al lavoro
  • Lavare i denti
  • Vestirsi
  • Preparare la colazione per i bambini
  • Far lavare i denti ai bambini
  • Preparare il pranzo per il lavoro e le borse
  • Accompagnare i bambini a scuola
  • Preparare gli zaini per la scuola
  • Lavare i piatti o fare la lavastoviglie
  • Caricare la lavatrice
  • Preparazione per eventuali doposcuola
  • Preparazione delle borracce per le bevande
  • Fare e far mangiare la colazione
  • Spazzolare i capelli dei bambini
  • Cercare oggetti fuori posto
  • Far alzare i bambini e vestirli
  • Far finire i compiti a casa
  • Preparare il pranzo o la merenda per la scuola per bambini
  • Fare i letti
  • Compilare i permessi per la scuola
  • Pulire le superfici
  • Pulire le scarpe per la scuola o per il lavoro
  • Nutrire gli animali
  • Fare una lista di cose da fare o una lista della spesa per il giorno
  • Organizzare appuntamenti medici
  • Organizzare l’assistenza all’infanzia
  • Scongelare il cibo per cena
  • Vedere i social media
  • Mettere via i giocattoli
  • Stirare i vestiti per la scuola
  • Truccarsi o farsi la barba
  • Piegare e riporre gli abiti
  • Organizzare le giornate di gioco
  • Fare la doccia o il bagno
  • Asciugare ed acconciare i capelli
  • Controllare, rispondere a e-mail o messaggi
  • Pagare le bollette
  • Portare il cestino
  • Andare a correre o in palestra
  • Irrigazione delle piante
  • Leggere le notizie o il meteo
  • Portare a spasso il cane
  • Chiudere casa (porte, finestre, impostazione allarme)

La maggior parte dei genitori intervistati hanno dichiarato di essere già stanchi entro le 11 di mattina e di sentire come se avessero già svolto una giornata di lavoro. Secondo le ricerche, un genitore di un ragazzo che è ancora in età scolare si alza in media alle 6:01 di mattina ed un terzo si alza prima delle 5:30 per affrontare la routine domestica quotidiana prima di recarsi a lavoro.

Dai risultati dello studio si è visto che un genitore in media dovrebbe avere a disposizione altre 10 ore e 15 minuti alla settimana.

Le 43 attività che sono state riportate dal sondaggio della Kellogg non sempre vengono effettuate da tutti i genitori ed alcune di esse sono anche opzionali, altre invece non vengono fatte.

La nutrizionista, Laura Clark, ha stimato che il 42% dei genitori salta la colazione quasi ogni giorno perché mettono loro stessi in fondo alla lista delle priorità.  Invece, la psicologa, Becky Spelman, ha invitato i datori di lavoro a fare qualcosa per aiutare i genitori che lavorano: “Sentiamo tutti lo stress della vita moderna con una vita sempre attiva. Oltre a garantire che tutti manteniamo le nostre menti e i nostri corpi adeguatamente nutriti ed energizzati, i datori di lavoro che offrono orari flessibili per i genitori che lavorano possono essere di grande aiuto quando si tratta di gestire l’equilibrio tra vita professionale ed il lavoro”.

Leggi anche > I genitori condizionano la futura ricchezza dei figli: i consigli degli esperti

Voi unimamme fate tutte o alcune di queste attività? Vi sentite anche voi alle 11:00 già stanche, come se fosse già passato un giorno intero?