Il 95% delle donne italiane dice di essere soddisfatta per l’assistenza ricevuta al momento del parto secondo una nuova indagine.

L’anno scorso da un’indagine della Doxa commissionata dall’Osservatorio sulla violenza ostetrica in Italia emergeva come il 21% delle mamme avesse subito maltrattamenti fisici o verbali durante il parto e i risultati avevano colpito tutti, portandosi dietro un vespaio di polemiche.

I ginecologi di Sigo (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia), Aogoi (Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani) e Agui (Associazione Ginecologi Universitari Italiani) hanno deciso di indagare più a fondo, accusando il precedente studio di aver usato un questionario “fazioso”. 

Dalla loro indagine, effettuata su 11 590 partorienti su 106 punti nascita si rilevano risultati diversi da quelli ottenuti con l’indagine Doxa:

  • il 95% delle mamme ha dichiarato di essere soddisfatta delle informazioni ricevute durante il parto
  • il 92% delle donne consiglierebbe a un’amica di partorire nello stesso punto nascita

Sono stati presi in considerazione i servizi offerti prima, durante e dopo il parto, nello specifico: 

  • le informazioni preparto
  • il ricovero
  • il parto
  • la soddisfazione in reparto
  • il giudizio complessivo.

Le percentuali di soddisfazione sono risultate molto elevate, con una prevalenza dei servizi offerti nel centro nord.

Per quanto riguarda le informazioni preparto, poco meno del 95% ha ritenuto le informazioni riguardanti l’organizzazione del reparto di ostetricia soddisfacenti.

Per quanto riguarda il ricovero, alla domanda “Se è stata ricoverata in modo non programmato, come valuta il tempo trascorso tra l’arrivo in reparto e il momento in cui il medico/l’ostetrica ha iniziato a prendersi cura di Lei?” più del 95% delle donne si è dichiarata soddisfatta.

Per quanto riguarda il dolore:

  • il 92% delle donne ha detto di essere soddisfatta circa le modalità controllo del dolore a cui sono state sottoposte (con differenze però tra nord e sud, al sud la percentuale diminuisce)

Sul personale:

  • quasi il 97% è rimasto soddisfatto per la qualità dei servizi resi dall’ostetrica
  • una percentuale inferiore, quasi il 96%, è rimasta soddisfatta per i servizi resi dal ginecologo

Unimamme, cosa ne pensate di questa nuova indagine di cui si parla su Quotidiano Sanità? Secondo voi perché questa differenza nei dati delle due indagini?

Noi vi lasciamo con un approfondimento sulla violenza ostetrica.