Un malvivente ha spaventato i bambini di un asilo. 

 

Due giorni fa un uomo incappucciato, inizialmente si credeva fossero due, si è presentato incappucciato nell’asilo  di Foggia Angela Fresu, seminando il panico tra i piccoli ospiti.

L’uomo, poi identificato come un tossicodipendente, si è introdotto nell’istituto attraverso una porta finestra per rubare borse e portafogli.

Bambini spaventati in un asilo

I piccoli erano presenti in classe e infatti gridavano e piangevano per la paura. Purtroppo non è la prima volta che accadono fatti del genere in questo asilo, è già la sesta volta che dei malviventi si introducono in questa scuola d’infanzia per rubare e ne escono a mani vuote.

 

L’ultimo episodio si era verificato il 25 gennaio scorso.

“Abbiamo trovato i nostri bambini impauriti, tremavano. Le maestre hanno fatto da scudo umano per proteggerli. È il sesto episodio che si verifica dall’inizio dell’anno scolastico ad oggi l’ultimo in ordine di tempo lo scorso 25 gennaio quando, a mezzogiorno in punto, mentre i piccoli alunni erano radunati in preghiera nell’atrio, un malvivente ha fatto irruzione in un’aula“.

Oggi la scuola è rimasta chiusa per permettere alle forze dell’ordine di fare i sopralluoghi.

Il sindaco di Foggia, Franco Landella annuncia iniziative per garantire la sicurezza nei plessi scolastici: “oltre a un potenziamento della videosorveglianza è stato disposto uno specifico servizio di pattugliamento della polizia locale, anche con ingresso fisico di agenti nelle scuole”.

Come accennavamo pare che il responsabile sia stato individuato e a breve potrebbe essere denunciato.

Noi speriamo che torni la pace tra i piccoli di Foggia.

Unimamme, voi cosa ne pensate di quanto raccontato su La Gazzetta del Mezzogiorno?

Noi vi lasciamo con un recente caso di maltrattamenti in un asilo.