Napalm girl a Che tempo che fa 1
Credit: Nick Ut/The Associated Press

Phan Thị Kim Phúc, protanista della celebre foto in cui da bambina fuggiva nuda ustionata dal Napalm è stata ospite a Che tempo che fa.

Domenica 6 ottobre alle 21 Che tempo che fa, la trasmissione di Fabio Fazio in onda su Rai2, ha ospitato Phan Thị Kim Phúc, oggi ambasciatrice Unesco.

Phan Thị Kim Phúc, la bambina che ustionata dal Napalm in Vietnam, ospite a Che tempo che fa

Phan Thị Kim Phúc oggi ha 56 anni, 6 lauree honoris causa e numerosi riconoscimenti internazionali, ma l’8 giugno del 1972 è stata ritratta nuda, mentre correva gridando disperata in strada per le gravissime ustioni causate da un bombardamento al Napalm durante la guerra in Vietnam.

Kim-Phuc-Il_Fuoco_Addosso
copertina: Il Fuoco Addosso

Era l’8 giugno del 1972, Phan Thi Kim Phùc aveva 9 anni in quella foto e stava scappando urlando e piangendo dopo che un aereo dell’esercito sudvietnamita, in un attacco coordinato dagli USA, aveva bombardato il suo villaggio vicino Saigon. Nuda perché i vestiti le si erano carbonizzati addosso. Il Napalm, un composto chimico a base di acido Naftelmico e acido Palmitico è un’arma mortale: può arrivare a migliaia di gradi.

Phan Thi è rimasta infatti ustionata nel 65% del corpo.

Da quel momento Phan Thị Kim Phúc è diventata “la bambina della fotografia“, mentre la potente immagine ha fatto ottenere il Premio Pulitzer al fotografo dell’Associated Press, Nick Ut che all’epoca aveva solo 21 anni.

L’ambasciatrice Unesco ha ripercorso la sua vita, come trascorreva la sua esistenza nel villaggio chiamato Trang Bang, nel Vietnam del Sud, fino al fatidico giorno del bombardamento. Successivamente è stata trasportata all’ospedale di Saigon dove è stata curata per 14 mesi e subì 16 interventi. Phan Thị Kim Phúc ha viaggiato a Cuba, in Canada e negli Usa per curarsi. A Miami si è sottoposta a 8 sedute di laser frazionato ablativo per cauterizzare le cicatrici.

Il conduttore Fabio Fazio le ha chiesto: “cosa prova rivedendo queste immagini?”.

Phan Thị Kim Phúc ha risposto: “è triste, ricordo cos’è successo allora, ma allo stesso tempo sono grata di essere ancora viva e di aver trasformato la mia vita. Adesso sono una mamma e sono anche diventata nonna”.

Proprio partendo dalla tragedia di cui è stata protagonista Phan Thị Kim Phúc è riuscita a riscattarsi, si è sposata, è diventata madre e ha fondato l’associazione no profit The KIM Foundation International che sostiene le organizzazioni che si occupano di curare i bambini rimasti feriti o menomati durante i conflitti.

LEGGI ANCHE > BAMBINI VITTIME DELLE GUERRE NEL MONDO, MAI COSI’ TANTI IN 30 ANNI.

Per chi, infine, volesse saperne qualcosa in più su questa straordinaria donna, il 10 settembre scorso è stato pubblicato il suo libro: Il fuoco addosso”.

Unimamme, voi avevate già visto questa foto e conoscevate la storia della sua protagonista? Che cosa avete provato sentendo le sue parole? Non avete anche voi pensato a quanto sia grave che ancora ci siano bambini che soffrono a causa delle guerre?