“Mia figlia ha rischiato di rimanere strangolata”: mamma lancia l’allarme

Una mamma australiana ha salvato appena in tempo la figlia che ha rischiato di rimanere strangolata dai lunghi capelli della sorella.

capelli lunghi pericolo

Unimamme, è proprio vero che i pericoli per i bambini si annidano dove meno te li aspetteresti. Mai, magari, avreste pensato che dei bei capelli lunghi e setosi potessero costituire una serie minaccia per l’incolumità dei vostri piccini, ma questo è quanto accaduto a una mamma e a sua figlia.

La mamma australiana Amanda Lee credeva di aver messo a letto la figlia Taleisha, di 21 mesi, senza alcun pericolo.

Capelli lunghi, un pericolo per i bambini

A un certo punto però, la piccina, si è recata nel letto della sorella maggiore, per dormire con lei.

bambina segno collo

In qualche modo i lunghi capelli della sorella si sono avvolti intorno al collo della piccola rischiando di strangolarla.

La piccola ha cominciato a gridare e i genitori sono accorsi per aiutarla.

Ripresasi dallo choc la mamma della piccina ha scattato una foto e ha deciso di pubblicarla sul proprio account Facebook, come si legge su The Stir, per allertare i genitori e metterli in guardia da questo pericolo.

Non voglio che un’altra famiglia passi questo quindi per favore se dormite insieme ai figli o i vostri bambini dividono la stanza e hanno i capelli lunghi legateli o intrecciateli” ha scritto questa mamma.

Purtroppo non si tratta solo dei capelli, ma anche delle collanine, stando al racconto di un’altra mamma australiana che ha trovato la figlioletta svenuta con una collanina attorcigliata intorno al collo.

Purtroppo uno strangolamento può avvenire con collanine, stringhe, capelli, vestiti.

In passato vi avevamo parlato del pericolo costituito dalle collane d’ambra per la dentizione, ma le situazioni sopra elencate sono altrettanto allarmanti.

Quindi unimamme, fate attenzione a questi dettagli, per evitare possibili tragedie.

Ai vostri figli è mai successo niente del genere?

Dite la vostra se vi va.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta