Una mamma ha tolto la playstation al figlio undicenne e lui è scappato a bordo dell’auto di famiglia.

A Clevalend, in Ohio, una mamma ha deciso di proibire al figlio undicenne la playstation, ma lui non l’ha presa bene ed è fuggito a bordo dell’auto di famiglia.

La vicenda si è svolta il 4 novembre scorso, di domenica, quando una mamma e suo figlio hanno litigato, lei per punizionegli ha sequestrato la console. Il piccolo ha atteso che lei andasse a letto, poi ha rubato le chiavi della Dodge Durango ed è sfrecciato via.

Il padre allora l’ha inseguito con un’altra auto, ma il ragazzino si è astutamente nascosto nell’ex stazione dei vigili del fuoco di Brooklyn, sempre in Ohio.

Lì però ha incontrato un poliziotto e allora è ripartito percorrendo una strada contromano e saltando i semafori.

A sua volta, anche l’agente di polizia si è lanciato al suo inseguimento, fino ad arrivare a 140 km. orari. Il piccolo ha spento le luci ed è riuscito a far perdere le sue tracce.

Poco dopo un altro poliziotto si è messo sulle sue tracce e questa volta l’inseguimento è durato solo 25 minuti, con l’auto del bambino che si è schiantata contro un camion parcheggiato.

Quando è uscito dall’auto, il ragazzino, provato, è svenuto.

Portato in ospedale per un controllo a ferite ed escoriazioni è stato dimesso subito.

Secondo quanto riportato su Cleveland.com il ragazzino soffrirebbe di un deficit dell’attenzione e di iperattività, di disturbo bipolare e di disturbo oppositivo provocatorio.

C’erano già stati due episodi simili, uno quando aveva rubato l’auto di famiglia mentre era in attesa che la sorella lo portasse a scuola e un’altra in cui aveva rubato la macchina con il pretesto di essere annoiato.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto accaduto?

Noi vi lasciamo con la vicenda di un bimbo di 9 anni fuggito con lo scuolabus per andare a trovare la fidanzata.