denti e malattie mentali
iStock

Lo stato dei denti dei bambini può dire se avranno malattie mentali in futuro.

Uno studio presentato dal prestigioso American Association for the Advancement of Science ha scoperto che analizzare come sono fatti i denti dei piccoli può predire quali malattie mentali potrebbero avere in futuro.

Denti e malattie mentali: uno studio

A condurre la ricerca è stata la dottoressa Erin Dunn, psichiatra del Massachusetts General Hospital. 

I denti da latte iniziano a formarsi in utero e completano il loro sviluppo intorno all’anno di vita del bambino . Un sottile strato di smalto indica un trauma che può essere legato allo stress materno o a una carenza nutrizionale durante la gravidanza spiega la dottoressa.

Lo stesso trauma che può bloccare la crescita dello smalto sembra influenzare il rischio di sviluppo di futuri disordini mentali.

Per questo studio la dottoressa ha collaborato con antropologi e archeologi, nonché professionisti di salute pubblica.

Per lo studio sono stati coinvolti:

  • 37 bambini
  • i piccoli avevano 6 anni
  • ai bambini è stato chiesto di donare i denti quando cadevano
  • hanno comparato le loro valutazioni comportamentali con le analisi dei bambini

“Abbiamo constatato che i bambini che avevano uno smalto più sottile avevano la tendenza ad avere sintomi di malattie mentali nella forma di sintomi causati da fattori esterni, che sono problemi emotivi e comportamentali osservabili all’esterno” ha dichiarato la dottoressa.

Per la precisione:

  • cattivo comportamento
  • aggressività
  • disattenzione
  • impulsività
  • ostilità
  • assenza di ascolto

La capacità di identificare questi bimbi presto può aiutarli a trovare l’aiuto psicologico che necessitano.

Unimamme, cosa ne pensate di questa ricerca di cui si parla su News Medical Net?

Noi vi lasciamo con un approfondimento sull’aumento dei disagi mentali nei bambini.