Leggere le ecografie in gravidanza: come capire se è maschio o femmina

Ecografia di un bambino a 23 settimane

Quando si è incinte praticamente ogni mese si viene sottoposte ad un’ecografia.

Le più importanti sono le prime in cui si attesta se c’è battito e se la gravidanza prosegue regolarmente.

Ecografie ostetriche: impariamo a leggerle!

Non so voi unimamme in attesa o meno, ma io quando guardavo nell’ecografo non capivo assolutamente niente: a parte la colonna vertebrale, che era perfettamente chiara, né io né mio marito capivano se stessimo di fronte ad un piede, un occhio, un pezzo d’orecchio e al cervello.

Ebbene, vi vogliamo venire in aiuto e mostrarvi un libro molto utile della ginecologa Valentina Pontello: il titolo è “Ecografia ostetrica easy – Il primo atlante ecografico per futuri genitori”  in cui finalmente si fa un po’ di chiarezza nel “bizzarro” mondo delle immagini ecografiche.

Non avrete più dubbi su che cosa vi sta dicendo il ginecologo. Ad esempio potrete sapere:

  • come interpretare una traslucenza nucale
  • come capire se state aspettando un maschio o una femmina
  • quali sono i markers per la sindrome di Down
  • come si misura la grandezza del cranio
  • come si vedono le camere cardiache del cuoricino
  • se il bambino cresce bene

Se siete curiosi di togliervi ogni dubbio, ma proprio tutti riguardo alle ecografie che vi accompagneranno durante i 9 mesi di attesa, questo libro sicuramente fa al caso vostro. Scorrete le pagine che vi spiegheranno con immagini cosa vedrete a seconda delle settimane di gestazione. A me ha tolto un sacco di dubbi!

Ah, dimenticavo: per capire se è maschio o femmina, con una ragionevole sicurezza, dovrete arrivare fino alla pagina 42 dove viene spiegato che immagine dovete cercare nell’ecografia a seconda del tipo di genitali.

 

E voi unimamme come vivete o come vivevate le ecografie dei vostri cuccioli “in progress”?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta