Quante volte vi è capitato di andare dal pediatra e di trovarlo pieno di bambini malati, con la goccia al naso, piagnucolanti? A noi per fortuna mai, ma solo perché abbiamo cambiato medico. Quello di prima era decisamente più affollato.

Secondo uno studio, non sarebbe sempre colpa dei malanni di stagione.

Peppa Pig e i pediatri: ecco cosa succede

Secondo uno studio pubblicato sul numero natalizio del British Medical Journal, infatti, la colpa sarebbe di Peppa Pig: il cartone animato indurrebbe le famiglie a credere che il pediatra debba essere necessariamente chiamato ogni volta in cui comunque non ce n’è bisogno.

Questo perché il medico dello show, il dottor Orso Bruno, accorre anche se non dovrebbe: quando George ha il raffreddore o quando Peppa ha la tosse. Insomma, sarebbe eccessivamente prodigo di visite a domicilio per ogni piccola malattia, che in realtà non ha alcun bisogno di una visita del pediatra.

A dirlo è Catherine Bell, medico di medicina generale presso Eckington, Sheffield, secondo la quale lo show dà un messaggio diseducativo inducendo le famiglie a credere che il pediatra sia sempre a disposizione delle necessità dei più piccoli anche quando non ce n’è proprio bisogno. 

La dottoressa ha evidenziato 3 episodi di Peppa Pig in cui il dottor Orso Bruno si reca di corsa a casa di Peppa o di uno dei suoi amici per risolvere dei problemi banali di tosse o raffreddore (in realtà anche all’asilo di Peppa perché Nonno Cane aveva perso la voce mentre raccontava una storia).  In due dei tre casi il medico prescrive anche una medicina senza bisogno.

Le puntate sono innocue, ma suggeriscono il messaggio sbagliato relativo al fatto che si possa chiamare il dottore ogni volta che se ne sente l’impellenza, anche quando si tratta di un problema che si può risolvere da solo bevendo liquidi e stando al caldo.

Secondo voi Peppa Pig anche da noi ha fatto andare più persone dal pediatra? Se sono tutti come il mio, non le mandano molto a dire, quindi forse dovremmo ridimensionare la realtà dalla finzione.

Intanto vi lasciamo con il post che parla di Peppa che sa far leggere i bambini.