west nile

Rachida Ouarga è una mamma di 5 figli che viveva da molti anni nel Polesine e che è morta a causa del virus West Nile.

La donna, originaria del Marocco, era affetta da una grave patologia che le aveva compromesso il sistema immunitario.

Rachida viveva nella frazione di Sariano a Trecenta. Dal 3 agosto scorso era ricoverata nel reparto di rianimazione.

Questa mamma era molto conosciuta a Sariano e tutta la comunità è rimasta sconvolta dalla sua morte.

Per chi non lo sapesse il West Nile è il virus del Nilo e, purtroppo, quest’anno è molto diffuso nel Polesine.

Di recente sono stati registrati 50 casi di contagio tra Adige e Po.

A essere colpiti sono prevalentemente anziani e persone con patologie croniche in atto.

Chi contrae questo virus non è contagioso per le altre persone, né in modo diretto, respirando la stessa aria, nè in modo indiretto, quindi subendo la puntura della stessa zanzara.

Ecco alcune indicazioni dalla Ausl della Romagna per proteggersi dai morsi di zanzara:

  • all’aperto indossare indumenti di colore chiaro che coprano la maggior parte del corpo
  • evitare profumi, creme, dopobarba che attraggono gli insetti
  • applicare repellenti cutanei su tutte le parti scoperte del corpo, compreso il cuoio capelluto se privo di capelli
  • per gli ambienti chiusi schermate porte e finestre con zanzariere a maglie strette, usate apparecchi elettrici emanatori di insetticidi ma con le finestre aperte

Unimamme, cosa ne pensate di questa vicenda di cui si parla su Polesine 24?

Noi vi lasciamo con 14 rimedi naturali contro le zanzare.