Figlia compra divano. Credits: iStock

Una mamma ha prestato il cellulare alla figlia per farla distrarre, ma, involontariamente, la piccola ha comprato un divano on line.

Una mamma californiana pensava che non ci sarebbe stato niente di male a dare il suo cellulare alla figlia di soli due anni. La piccola aveva avuto il cellulare per giocare un po’ o per vedere i video, invece ha effettuato, senza volere, un ordine on line.

Dà il cellulare alla figlia: a due anni ordina un divano online

Come altre tante mamme, anche Isabella McNeil ha dato il suo cellulare alla figlia Rayna di due anni dopo che la piccola le aveva chiesto il telefono. Prima di darle il telefono, la donna stava vedendo dei divani sul sito di vendita on line Amazon. La piccola Rayna invece di giocare o vedere dei video ha inconsapevolmente premuto sul tasto “Acquista con un clic”dell’app di Amazon che era ancora aperta. Ha così ordinato un divano a tre posti del costo di 400 euro senza che nessuno ne sapesse niente.

Così, dopo qualche giorno Isabella si è vista recapitare il divano ed è rimasta scioccata e sorpresa, come ha dichiarato alla NBC: “Ero così scioccata. Ho pensato: Ho comprato un divano nel sonno”.

Credits: NbcSanDiego

LEGGI ANCHE > FOTO HARD: 13ENNE MANDA IMMAGINI COMPROMETTENTI DAL CELLULARE E I GENITORI FINISCONO NEI GUAI

Una volta capito che era stata la figlioletta a fare l’ordine ha cercato di rispedire il divano, ma si è accorta che avrebbe dovuto pagare le spese di spedizione che ammontavano a più di 90 euro. Isabella non voleva pagare le spese di spedizione ed ha cercato di vendere il divano su internet con un’inserzione che diceva: “Divano nuovo di zecca ancora imballato. Ordinato per errore dalla mia bambina. Acquistato con 1 clic su Amazon”.

Credits: NbcSanDiego

Amazon quando è venuto a conoscenza della storia ha deciso di rimborsare la donna completamente e le ha dato anche la possibilità di tenere o di donare il divano. Inoltre le hanno comunicato di averle annullato la funzione “1 clic” sul suo account.

Dopo aver avuto il rimborso, Isabella ha deciso di condividere la sua storia per mettere in guardia altri genitori che danno il loro cellulare ai propri figli: “Assicurati che tutte le app siano chiuse. Assicurati che le tue password siano bloccate con le impronte digitali, assicurati che non conoscano la password perché i bambini sono molto più intelligenti di quanto pensiamo”.

Credits: NbcSanDiego

Durante l’intervista con la Nbc di San Diego la donna ha dato di nuovo il telefono alla figlia e poi si è accorta che stava per comprare una casa su un’app immobiliare: “Ecco perché devo bloccare il telefono. Sta per comprare una casa su Zillow“.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa storia? Anche i vostri figli per errore hanno fatto degli ordini on line quando avevano tra le loro mani i vostri smarphone?