Allattiamo i figli perché mammiferi, ma abbiamo differenti modi di nascere

mammiferi

Mammiferi (Screenshot Ted.ed)

I mammiferi, la loro gravidanza e la nascita del cucciolo o bebè. Il regno animale ha escogitato soluzioni molto originali e diverse per la prosecuzione della specie. Nascere avviene in molti modi molto diversi tra le diverse specie di animali, essere umani compresi. I mammiferi si dividono in tre gruppi principali. Scopriamo quali.

I mammiferi hanno tre modi diversi di nascere

Un video molto carino di Ted-ed (Ted education) spiega come avviene la gravidanza e la nascita nel mammiferi.

I mammiferi sono una classe di essere viventi, in cui è compreso anche l’essere umano, che hanno alcune caratteristiche comuni, la principale, quella che li definisce, è l’allattamento della prole.

I mammiferi comprendono oltre 5.000 specie animali, diversissime tra loro: dai minuscoli animaletti di pochi centimetri e pochissimi grammi di peso, come il mustiolo, a quelli giganti, come la balenottera azzurra, il più grande mammifero sulla terra, che misura oltre 30 metri e pesa 150 tonnellate.

I mammiferi si trovano in qualunque ambiente sulla terra. Le caratteristiche che hanno in comune, oltre a quella di allattare i loro cuccioli, sono:

  • essere vertebrati, cioè avere uno scheletro,
  • essere a sangue caldo, respirare dai polmoni,
  • avere peli sul corpo o una pelliccia
  • respirare con i polmoni.

A parte queste caratteristiche comuni, però, i mammiferi sono molto diversi tra loro e in particolare hanno modi diversi di portare a termine la gravidanza e far nascere i loro cuccioli. Se ne individuano tre principali, che suddividono i mammiferi in tre categorie:

  • placentari
  • marsupiali
  • monotremi o monotremata

I placentari includono l’uomo e la balenottera azzurra, cani e gatti e tanti altri animali. I mammiferi placentari portano in grembo il feto che viene nutrito grazie alla placenta. Le gravidanze placentari sono anche quelle più lunghe: fino a un anno per la balenottera azzurra.

I marsupiali sono gli animali come il canguro. Questi animali mettono al mondo cuccioli piccolissimi che continuano a svilupparsi all’interno del marsupio, dove rimangono per diversi mesi e dove prendono il latte dai capezzoli.

I monotremata sono infine i mammiferi più primitivi e strani, ma allo stesso tempo molto specializzati. I monotremata comprendono 5 specie di animali:

4 specie di echidna

e l’ornitorinco.

Questi animali come i pesci, gli uccelli e i rettili depongono uova, ma sono mammiferi perché dopo che l’uovo si è schiuso il piccolo prende il latte dalla madre. Inoltre condividono tutte le altre caratteristiche comuni ai mammiferi.

Per saperne di più, ecco il divertente video esplicativo di Ted-ed

Che ne pensate unimamme? Lo mostrerete ai vostri figli?

Vi ricordiamo il nostro articolo: Diventare mamma: cosa accade al cervello della donna.

Firma: valeria bellagamba

Notizie Correlate

Commenta