Home Come crescere i propri Figli nel migliore dei modi Educazione “I miei studenti li mando a zappare”: il Preside che ha abolito...

“I miei studenti li mando a zappare”: il Preside che ha abolito sospensioni e multe (FOTO)

CONDIVIDI

Delle volte si dice che i giovani per capire il vero significato di un atto che non avrebbero dovuto fare dovrebbero andare “a zappare”. Probabilmente le giovani generazioni pensano che lavorare la terra, o comunque fare un lavoro manuale, sia più semplice che un lavoro di concetto. Quando però si trovano nella situazione di dover fare fatica, cambiano idea. Lo ha capito il Preside dell’istituto Albe Steiner, scuola a indirizzo dello spettacolo, che a zappare i suoi suoi studenti li manda veramente.

Se gli studenti sbagliano, vanno a zappare la terra

Domenico Balbi, ex avvocato napoletano, ora dirigente scolastico ha stabilito fin da subito le regole con i suoi studenti e i loro genitori: chi sbaglia non viene punito in maniera tradizionale, ma lavorando nel giardino della scuola che non a caso adesso ha un orto con pomodori e zucchine, mentre nei giardini interni ci camelie, rose, ortensie e agrumi. E a breve potrebbero arrivare anche delle galline. Tutto questo grazie al lavoro fianco a fianco di studenti – parecchio indisciplinati vista la quantità di lavori in giardino – e Preside.

Quando trovo i ragazzi a fumare all’interno della scuola o all’esterno, dovrei fargli una multa di 27 euro che, però, viene commutata in lavoro. All’inizio i ragazzi, che avendo propensione artistica sono spesso vestiti in modo originale e fanno spesso uso di sigarette proibite, accettavano divertiti, pensando che fossero ore di svago, ma questa percezione è durata poco. Rastrellano, raccolgono pietre, potano, abbattono gli alberi malati e trasportano manualmente gli scarti del verde, quindi ora hanno compreso il senso della fatica. E io lavoro con loro, prima di tutto per dare l’esempio e poi perché non abbiamo i fondi per dedicare il personale a quest’attività” ha dichiarato il Preside a Il Corriere della Sera. 

Un metodo che dovrebbe essere preso ad esempio visto che in poco tempo i ragazzi hanno compreso il senso del lavoro, della fatica e che chi commette degli errori deve pagarne le conseguenze. Il progetto scolastico potrebbe anche allargarsi all’apicoltura, trasformando l’istituto in una delle eccellenze lombarde per la formazione audiovisiva, visto che arrivano studenti da diversi luoghi della Regione.

Balbi fa tutto per amore della scuola: fino a 4 anni fa faceva infatti l’avvocato, ma ha lasciato tutto per seguire la sua prima passione.

E voi unimamme cosa ne pensate? Intanto vi lasciamo con il post che parla dell’insegnante più brava d’Italia che aiuta i bambini in ospedale.