Tre agenti di polizia in servizio in un centro commerciale hanno salvato una bimba di una settimana.

La famiglia della piccola Audrey Harmon stava facendo acquisti in un centro commerciale dell’Oregon, in America, quando si è verificato un evento imprevisto.

La piccola ha smesso improvvisamente di respirare, subito il padre Kaylob ha cercato di praticarle la rianimazione cardiopolmonare, mentre la mamma chiamava il 911, il numero di emergenza.

Mentre i genitori erano ormai nel panico tre agenti: Jonathan Zacharkiw, Dan Olson and Jonah Russelsono sono sopraggiunti in aiuto della neonata. I poliziotti hanno notato subito che Audrey era pallida e incosciente.

Mentre attendevano l’arrivo dei paramedici hanno preso il controllo della situazione e iniziato a praticare la rianimazione cardio polmonare.

Zarcharkiw ha iniziato a comprimere il petto mentre gli altri due hanno controllato le vie respiratorie e le hanno stabilizzato la testa.

L’hanno rovesciata per darle una pacca alla schiena per farle fare un ruttino e poi di nuovo sulla schiena per usare un respiratore nasale a bulbo per eliminare liquido dalle vie aeree e dal naso.

Due minuti dopo sono arrivati i paramedici che hanno trasportato Audrey in ospedale, dove rimane nell’unità di terapia intensiva come si legge su Oregon Live.

La salute della piccola Audrey sta migliorando, assicurano dall’ufficio dello sceriffo.

“Per noi è stato incredibilmente incoraggiante essere richiamati indietro, è straordinario vedere quanti progressi abbia fatto Audrey” ha commentato Zarcharkiw.

Unimamme, voi sareste in grado di fare la rianimazione ai vostri figli?

Ecco alcuni suggerimenti su come agire in caso di soffocamento.