Unimamme oggi condividiamo con voi un’immagine che vorremmo vedere più spesso.

Uno zio felice e con la Sindrome di Down: la sua storia

Daniel Throop, un neo zio, si rende perfettamente conto che a volte i genitori hanno un po’ di timore a lasciare che le persone prendano in braccio i loro piccoli.

Suo fratello Kevin però è consapevole che Daniel, che ha la Sindrome di Down a basso funzionamento, adora i bambini. Purtroppo molte persone vedono in lui solo la sua diagnosi, col passare del tempo Daniel deve affrontare una crescente reazione come adulto.

Così, dopo la nascita della sua primogenita Kevin ha scattato una foto di Daniel che tiene in braccio la nipotina, l’immagine è diventata virale. Ecco come l’ha introdotta: “adorava tenere in braccio i bambini, ma ormai è raro che qualcuno glielo permetta. Io e mia moglie gli abbiamo permesso di prendere in braccio nostra figlia ed ecco come appare quando gliel’ho messa in braccio e il modo in cui l’ha tenuta senza muoversi per 5 minuti. Io mi sono quasi messo a piangere”.

Kevin ha atteso il momento in cui i nonni della bimba e lo zio Daniel sono tornati da un viaggio. In quell’occasione Daniel ha potuto incontrare per la prima volta la nipote di 3 mesi.

“Quel giorno mio fratello si sentiva ignorato perché non riusciva a prendere parte a una conversazione da adulti. Mi ha dato 8 abbracci in 10 minuti e non sto esagerando, quindi sapevamo che aveva bisogno di amore.”

Spero che le persone capiscano che chi ha la Sindrome di Down dà l’amore più puro. Tutto quello che vuole il ragazzo è abbracciare ed essere abbracciato. Una cosa davvero semplice. Quando era più giovane pensavo che per le persone fosse più semplice mostrargli affetto, ma ora che è più grande è come un bimbo intrappolato nel corpo di un adulto e penso che questo cambi la percezione delle persone”.

Kevin spera che chi vede questa foto possa imparare dal loro potere di connessione. Daniel ha sempre avuto un debole per le coccole ai nipoti, tanto da essere un vero sussurratore dei bambini.  Kevin dice: “non conosco nessuno che esprima gioia come mio fratello, il mondo è un po’ meno luminoso con un po’ meno gioia quando perdiamo persone con la Sindrome di Down o i genitori decidono di non averne”.

Unimamme, cosa ne pensate di questa immagine pubblicata su reddit e delle parole di questo papà su TheStir?

Noi vi lasciamo con il primo Paese in cui è scomparsa la Sindrome di Down.