Home Mamma & Co. Accade nel mondo Neonato abbandonato a Brescia, ritrovata la mamma: ecco perché l’ha fatto

Neonato abbandonato a Brescia, ritrovata la mamma: ecco perché l’ha fatto

CONDIVIDI

Neonato abbandonato a Brescia

Gli inquirenti hanno ricostruito la storia del piccolo Andrea, il neonato abbandonato a Brescia due giorni fa, e hanno così ritrovato la sua mamma.

Il personale del reparto di Neonatologia dell’ospedale di Brescia aveva ribattezzato quel piccoletto di circa 10 giorni, abbandonato dalla madre in un vicolo lunedì sera, Andrea. Ma il vero nome del piccolo, probabilmente – e sempre che gliene sia mai stato dato uno – è molto diverso.

Andrea, infatti, ha origini marocchine così come la sua mamma, il suo papà e i suoi 5 fratelli. Già, secondo la ricostruzione fatta dagli inquierenti grazie all’aiuto delle telecamere di sicurezza della zona in cui è stato abbandonato Andrea, si è scoperto che la madre del piccolo aveva già 5 figli e un pessimo rapporto con il marito, e che forse proprio questo connubio ha fatto sì che la 42enne abbia preso la drastica decisione di lasciare, davanti a un portone di Vicolo delle Nottole, nel suo ovetto con il pancino pieno di latte e qualche cambio, quello che sarebbe stato il suo sesto figlio.

La donna aveva vissuto fino a gennaio in una comunità di accoglienza sul Lago di Garda, ma da gennaio viveva in una struttura di accoglienza di Parigi. Il marito, residente in Franciacorta, non sapeva della sesta gravidanza della moglie. La donna, dopo aver valutato di abortire per poi cambiare idea e decidere di portare a termine la gravidanza, ha partorito il bambino a Parigi e poco dopo è tornata in Italia in treno dove ha incontrato il marito, con il quale è scoppiata una lite. Da lì la decisione di lasciare Andrea a Brescia, la sera del 21 maggio.

Oggi la donna è stata accusata di abbandono di minore, e Andrea attende di trovare finalmente una famiglia che lo ami.

Cosa ne pensate di questa triste vicenda Unimamme?


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it