Home Mamma & Co. Accade nel mondo Nicolò, morto a due anni perché soffocato da un acino d’uva

Nicolò, morto a due anni perché soffocato da un acino d’uva

CONDIVIDI

Nicolò è un bimbo di 2 anni che è morto soffocato da un acino d’uva.

Un’altra tragedia che forse si poteva evitare e che purtroppo ha colpito ancora una volta famiglia con un bambino piccolo. Si chiamava Nicolò Meggiolaro e aveva solo due anni. Dobbiamo usare il passato perché purtroppo Nicolò non c’è più, morto soffocato venerdì a pranzo in un appartamento di Leporano, in provincia di Taranto, dove si trovava in vacanza con i genitori.

Ad uccidere Nicolò – come riporta Il Mattino di Padova – è stato un acino d’uva che gli è andato di traverso e che ha occluso e le vie respiratorie. Il ricovero immediato in ospedale e i soccorsi tempestivi non sono valsi purtroppo a nulla:  Nicolò è infatti morto tra la disperazione di mamma Stefania e papà Marco.

Anche il paese in cui risiede la famiglia, Gazzo, in provincia di Padova, è sotto choc, visto che la notizia si è diffusa rapidamente. La disgrazia è avvenuta a Leporano, il luogo d’origine di mamma Stefania. Il fatto è avvenuto durante un normale pranzo in famiglia. Nicolò, che si trovava assieme ai fratelli più grandi, stava mangiando della frutta quando ad un certo punto è avvenuta la tragedia: il piccolo ha mostrato subito i segnali delle ostruzioni delle vie aeree diventando cianotico: i sanitari – arrivati subito – hanno praticato manovre di rianimazione e trasportato in ambulanza il bambino al poliambulatorio di Leporano. Per il piccolo purtroppo non c’è stato nulla da fare.

“Un bambino bellissimo, sempre sorridente e con due occhioni dolci. Un piccolo angelo adorabile. È un dolore grande per tutta la comunità”, dice il parroco di don Leopoldo Rossi. “Ho sentito i genitori per il funerale e compreso la loro disperazione. Di fronte a simili disgrazie ci sono poche parole: tutte le certezze e le speranze crollano. Ci vuole molto coraggio e tempo per farsi forza. E la fede per riuscire ad accettare e superare questo dolore insopportabile. Tutta la comunità si stringe al cordoglio dei genitori e dei familiari”.
I funerali martedì alle 10, sempre nella chiesa di Gazzo.

E voi unimamme cosa ne pensate? E’ sempre fondamentale imparare le manovre di disostruzione pediatrica.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it