Il 3 ottobre si festeggia il nome Gerardo in memoria di San Gerardo di Brogne.

Il nome Gerardo deriva dal germanino Gerhard che significa letteralmente “forte come una lancia” e quindi il nome significa “forte guerriero”.

SAN GERARDO
BAMBINO CHE CAMMINA (fonte IStock)

Chi si chiama Gerardo è un ottimo organizzatore e ottimizzatore.

Varianti del nome:

  • Gherardo
  • Girardo
  • Gerardino

Simboli associati al nome:

  • Numero fortunato: 8
  • Colore: Arancio
  • Pietra: Berillo
  • Metallo: Rame

Santo del giorno: San Gerardo di Brogne

Gerardo, nato in Belgio da una nobile famiglia, nell’890 diventa molto giovane monaco, venendo iniziato alla vita monastica a Saint-Denis a Parigi.

Tornato in Patria decide di fondare un’abbazia benedettina.

Molto conosciuto e apprezzato dalle famiglie potenti del posto viene chiamato dai principi di Lotaringia e Fiandra per risollevare i monasteri decaduti. Gira per 25 anni riformando diverse abbazie e riportando i monaci all’originaria osservanza della regola.

Nella regola di San Benedetto da Norcia, patriarca del monachesimo occidentale, hanno un ruolo determinante la lettura meditata della parola di Dio e la lode liturgica, alternata con i ritmi del lavoro in un clima intenso di carità fraterna e di servizio reciproco. Quindi vita comunitaria caratterizzata da lavoro, preghiera comune e preghiera personale.

Gerardo muore nel 959 a Brogne, oggi divenuta Saint-Gerard, divenuta ben presto luogo di pellegrinaggio. Alcune sue reliquie sono qui conservate.

Una storia breve ma che descrive la capacità e l’instancabilità di questo monaco.

Che dite unimamme, vi piace il nome Gerardo?