GaudenzioCare unimamme, oggi festeggiamo Gaudenzio, nome non molto diffuso in Italia che deriva dal latino Gaudentius, tratto da gaudere e significa “colui che gode, gaudente”, “gioioso”.

Chi si chiama Gaudenzio è una persona allegra che ama molto la compagnia. Ha un animo gentile e altruista. Odia la solitudine e, per questo motivo, adora organizzare feste. Negli affetti è una persona sulla quale fare affidamento.

Varianti del nome:

  • Gaudenzo
  • Gaudienzo

I simboli associati al nome sono:

  • numero fortunato: 8
  • colore: verde
  • pietra: corallo
  • metallo: ottone

Il Santo del Giorno: San Gaudenzio

Per quanto riguarda il santo, il 22 gennaio si festeggia San Gaudenzio (Ivrea, 327 – Novara, 22 gennaio 418) che è stato il primo vescovo di Novara.

Nasce a Ivrea in una famiglia pagana Gaudenzio e viene convertito al cristianesimo da Eusebio, primo vescovo del Piemonte. Secondo alcuni, a Vercelli, Gaudenzio diventa prete. Divenuto, poi, amico di sant’Ambrogio, inizia a diffondere la dottrina cristiana nel basso Novarese. Il successore di Ambrogio, Simpliciano, lo consacra vescovo di Novara nel 398 dando così vita alla diocesi gaudenziana, formando nuovi preti per 20 anni e predicando.

Le sue prediche continueranno ad essere lette anche dopo la morte.

E allora unimamme, convinte del nome?