vaccino giulia grillo
Giulia Grillo (Foto: www.facebook.com/GiuliaGrilloM5S)

“Non si muore di vaccino”, la secca risposta di Giulia Grillo ai no vax.

Tirata di continuo in ballo sulla questione dei vaccini da parte dei più ferventi attivisti no vax, la Ministra della Salute Giulia Grillo, del Movimento 5 Stelle, non ha usato mezzi termini per mettere a tacere questi gruppi e la loro disinformazione durante un incontro pubblico in Abruzzo.

Il caso è rimbalzato su tutti i media.

“Non si muore di vaccino”, Giulia Grillo zittisce i no vax

Intervenuta ad un incontro pubblico a Chieti per la campagna elettorale delle elezioni regionali in Abruzzo, a sostegno della candidata del Movimento 5 Stelle alla Presidenza della Regione, Sara Marcozzi, la ministra della Salute Giulia Grillo si è trovata a confrontarsi con alcune mamme no vax.

Al termine della conferenza stampa con Sara Marcozzi che si è tenuta nella sede della locale Camera di Commercio, la ministra è stata avvicinata da alcune mamme che le hanno manifestato le loro preoccupazioni sulle vaccinazioni e sui loro effetti.

Da tempo, diverse associazioni no-free-vax fanno pressioni continue su Giulia Grillo affinché abroghi la legge Lorenzin sull’obbligo vaccinale.  Nel programma di governo del Movimento 5 Stelle è prevista la riforma dell’obbligatorietà dei vaccini, anche con l’ipotesi dell’introduzione di un “obbligo flessibile“, ma non a scapito delle coperture vaccinali né della protezione della popolazione, soprattutto quella in età pediatrica. A parte alcuni suoi esponenti più radicali, infatti, il Movimento 5 Stelle non è mai stato contrario ai vaccini, seppure qualche atteggiamento ambiguo o poco chiaro possa averlo fatto pensare. Certo ci sono i vecchi show di Beppe Grillo, che oltre ad attacare i vaccini negava perfino che l’Hiv causasse l’Aids, sposando le teorie complottiste più estreme e pericolose. Tuttavia, gli ultimi orientamenti del Movimento sono abbastanza chiari, grazie anche alla consulenza di esperti di vaccini a livello mondiale e la recente adesione dello stesso Beppe Grillo al Patto per la Scienza, pubblicato sul sito web del noto virologo Roberto Burioni, a cui hanno aderito numerose personalità di spicco del mondo scientifico, della politica e della cultura.

Il Movimento 5 Stelle si è sempre dichiarato contrario all’obbligo vaccinale come introdotto dalla legge Lorenzin del 2017 e ha promesso di rivederlo, ma non per creare un far west vaccinale, bensì per evitare strumenti coercitivi nei confronti dei genitori e piuttosto indurli alla vaccinazione in modo volontario e consapevole. Una linea politica sui cui si può discutere, ma non illegittima e che comunque non esclude l’obbligo vaccinale stesso qualora fosse necessario, per eccessivo calo delle coperture o il manifestarsi di una epidemia.

Questa è sempre stata anche la linea della ministra della Salute Giulia Grillo, che è stata costretta a ribadire in più occasioni: no all’obbligo coercitivo per l’atto vaccinale, ma sì ai vaccini. Una linea politica del resto confermata anche dai recenti spot pubblicitari a favore dei vaccini con il campione di pallavolo Ivan Zaytsev e l’astronauta Samantha Cristoforetti.

Ora, l’occasione pubblica per esprimere una netta posizione a favore dei vaccini è arrivata per la ministra Grillo dall’incontro pubblico in Abruzzo.

Avvicinata dalle mamme preoccupate degli effetti delle vaccinazioni, con tanto di esposto per denunciarne la pericolosità, la Grillo, visibilmente spazientita, ha risposto ad una mamma senza mezzi termini: “Io signora conosco bambini morti per il morbillo, ok? Bambini morti per il vaccino invece non ne conosco, lei ne conosce?“.

Non fate questa disinformazione, perché la gente muore per il morbillo, la gente muore per la meningite, non muore per il vaccino“, ha detto ancora la ministra.

Alla mamma che insisteva sugli effetti negativi del vaccino, parlando della crisi respiratoria di suo figlio, Grillo ha risposto: “Una crisi respiratoria si risolve, una crisi convulsiva si risolve. Di meningite invece si può morire, l’avete visto… di polmonite da morbillo si può morire. Purtroppo è così”.

Io non ho mai detto che non bisogna vaccinare i figli e chi lo afferma diffonde una fake news“, ha ripetuto per l’ennesima volta Giulia Grillo.

L’episodio è stato raccontato dal quotidiano locale “Il Centro”, che ha pubblicato anche il video della discussione tra Giulia Grillo e la mamma.

Alle parole di Giulia Grillo è arrivato il plauso di Roberto Burioni

Insomma, sulla posizione di Giulia Grillo sui vaccini non ci sono dubbi.

E voi, unimamme, cosa ne pensate?

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore