Quattro maestre di una scuola Montessori sono finite in manette per aver maltrattato i bambini loro alunni.

Una donna di 52 anni della provincia di Lecce e tre donne di 63, 49 e 47 anni della provincia di Bari, tutte insegnanti di una scuola Montessori, sono finire in manette per gravi maltrattamenti ai loro alunni, bambini di soli 3 anni.

Dopo un’approfondita indagine i carabinieri della Procura della Repubblica di Bari hanno accertato che le insegnanti, durante l’anno 2017/2018 hanno sistematicamente maltrattato, sottomesso e umiliato i piccoli.

Queste maestre spintonavano i bambini, li strattonavano, li trascinavano fino a farli cadere, li schiaffeggiavano sulle braccia e sul volto.

I bambini dovevano rimanere con il capo riverso sul banco, in posizione sottomessa. A volte le maestre li facevano rimanere in un angolo della classe con le mani dietro la schiena, per periodi prolungati.

Le donne minacciavano i piccoli dicendo loro che li avrebbero legati con una corda, che li avrebbero picchiati e portati in caserma dai carabinieri dove un cane li avrebbe morsi.

Inoltre rivolgevano loro epiteti come: “monelli, cattivi, scostumati, maleducati, monellacci di strada, rimbambiti, pappamolli“.

Unimamme, cosa ne pensate di questa grave vicenda di cui si parla su Il Messaggero?

Noi vi lasciamo con un altro caso di maltrattamenti all’asilo.