Home Mamma & Co. La coppia In che posizione dorme il vostro partner? Uno studio rivela i significati

In che posizione dorme il vostro partner? Uno studio rivela i significati

CONDIVIDI

Dimmi come dormi e ti dirò che sei. O meglio: dimmi come dorme il tuo partner quando è a letto con te e ti dirò che tipo di relazione avete. Si può riassumere così lo spirito di uno studio condotto su più di 1000 persone in Gran Bretagna.

Posizione per dormire a letto: uno studio

In base a questa ricerca di Mattress Advisor addormentarsi faccia a faccia e abbracciati è la posizione che più ha a che vedere con il sesso. Infatti dando un valore da 1 a 5 con 5 che significa “avere rapporti sessuali tutte le sere le coppie che si addormentano faccia a faccia hanno espresso un valore complessivo di 4,2.

Al secondo posto di questa speciale classifica che si occupa di collegare le posizioni dell’addormentamento con la frequenza dei rapporti sessuali c’è la posizione a cucchiaio, con l’uomo che da dietro avvolge in un caldo e tenero abbraccio con tutto il corpo quello della partner. In questo caso il rating è stato di 3,7. Attenzione però. Perché se è la donna a dover assumere la posizione del cucchiaio c’è un netto crollo del valore tanto da considerare quel tipo di posizione come una delle più noiose e “antisesso” che ci siano.

La posizione scelta invece dalla maggior parte delle coppie è quella schiena a schiena con un piccolo spazio tra i due corpi. In particolare quasi il 38% delle persone che stanno insieme da almeno 30 anno si addormentano in questo modo.

Bisogna poi considerare cosa consigliano gli esperti del sonno e spesso le posizioni suggerite poco hanno a che fare con la sessualità.

Secondo gli esperti, addormentarsi rannicchiati su un fianco sembra essere la posizione migliore e più salutare, soprattutto per la respirazione e per la prevenzione di eventuali problemi alla zona lombare.

Tutte queste posizioni poi ovviamente non vengono mantenute per tutta la notte con 76,5% del campione che rivela di cambiare più volte posizione nel letto. Molti hanno rivelato che, anche se si sono addormentati vicini, finiscono con l’allontanarsi pian piano l’uno dall’altro.

Infine dalla ricerca è emerso che non solo le posizioni hanno a che fare con la frequenza e la qualità dei rapporti sessuali, ma anche la qualità del sonno.

Insomma dormire bene e riposarsi davvero migliora poi la qualità del rapporto intimo.

E voi unimamme che ne pensate? Voi come dormite?