Home Servizi Utili Chiedi all'esperto La prima mestruazione spiegata a tua figlia

La prima mestruazione spiegata a tua figlia

CONDIVIDI

prima mestruazioneLa pubertà come sappiamo è una fase di grandi cambiamenti per tutti i ragazzi che la attraversano. Si verificano grandi cambiamenti fisici, ormonali, psicologici si avvicina una momento molto delicato per tutti quei “ragazzini” che si accingono a diventare ragazzi.

Chiaramente i cambiamenti si presentano assai diversi per le ragazze e per i ragazzi. Come spiegare loro cosa accade?

La prima mestruazione: come preparare le ragazze

prima mestruazione

Per quanto riguarda le ragazze:

  • è molto importante che si inizi a parlare con loro già da prima che si verifichi la prima mestruazione (menarca), perché siano preparate a questo evento come ad un evento naturale;
  • è fondamentale che questo evento non le turbi (spesso il sanguinamento le induce a pensare che sia successo qualcosa di grave o di compromettente per la loro salute), o non le lasci disorientate e in balia di informazioni carpite chissà dove, e che siano devianti, o, peggio ancora, che generino uno stato di ansia.

Come potete aiutarvi a spiegare loro il delicato passaggio che stanno vivendo?

Come al solito si rivela fondamentale la comunicazione con i genitori, la tranquillità con cui vostra figlia percepirà che voi affrontate l’argomento la rasserenerà, in più:

  • ci sono molti opuscoli, fogli  informativi, professionisti (come medici, insegnanti) che possono fornire delle spiegazioni utili sul piano “tecnico”, sul  “cosa accade” al corpo di una donna quando arriva il primo ciclo, e possono dare informazioni utili per quanto riguarda il “come comportarsi” (l’igiene, la gestione dei dolori qualora si presentino, la sindrome premestruale…)
  • per una ragazza sarà molto importante sentirsi emotivamente sostenuta in questa nuova fase, perciò i racconti e i consigli della mamma in primis, delle sorelle, delle nonne e delle donne della famiglia saranno molto preziosi, oltre a farle percepire quanto ci sia di grande e possibile nel “diventare donna”, e come questo si inserisca in un processo naturale più ampio.

Molte ragazze negli ultimi tempi manifestano, tuttavia, la necessità di parlare con i papà dell’arrivo della prima mestruazione, per questo motivo anche gli uomini di casa potrebbero essere coinvolti nell’evento, e dovranno farsi trovare preparati, in grado di dare le informazioni di base, che potrebbero a loro volta chiedere alle donne della famiglia.

Menarca: quando avviene e cosa accade

La prima mestruazione arriva durante la pubertà, quindi normalmente quindi tra i 10 e i 15 anni, ma l’età è molto variabile perché dipende da fattori genetici, climatici, alimentari e socioeconomici.

Negli ultimi anni si è rivelato un abbassamento dell’età della prima mestruazione. Uno dei motivi scatenanti sembra essere il sovrappeso. In effetti spesso alle ragazze sottopeso o che fanno molta attività sportiva il menarca arriva più tardi.

Con il primo ciclo mestruale si dice spesso che “si diventa donne”, in realtà il processo di crescita è molto più complesso: la maturazione sessuale inizia infatti con la comparsa dei peli sul pube e sotto le ascelle e con l’aumento del volume dei seni, a seguire arriva il menarca.

Normalmente il ciclo mestruale dura in media 28 giorni, iniziando a contare dal giorno in cui arriva il flusso. In realtà la durata può variare dai 21 ai 35 giorni. Le mestruazioni invece, il flusso vero e proprio, durano in media 3-5 giorni, ma possono andare dai 2 ai 7 giorni.

Il ciclo non ha subito una periodicità regolare: a volte si possono avere delle lievi perdite rosso-marroncine (spotting) ed è normale, soprattutto all’inizio.

Durante il ciclo mestruale (il periodo di tempo tra una mestruazione e la successiva), grazie all’influenza degli ormoni, avviene la maturazione della cellula uovo e la preparazione della mucosa interna uterina, l’endometrio, che deve accogliere l’eventuale ovulo fecondato.

Se la fecondazione non avviene, con la mestruazione viene eliminato il tessuto che si è formato.

In concomitanza dell’arrivo delle mestruazioni, qualche giorno prima, si può iniziare a sentire tensione al seno e dolori alla pancia. Inoltre ci si sente diverse, fragili, irritabili, tristi.

Non tutti le mestruazioni sono però uguali: alcune saranno più abbondanti e altre meno, alcune più dolorose, altre meno.

In alcuni paesi l’arrivo delle mestruazioni viene festeggiato, in altri viene nascosto. C’è addirittura chi prova vergogna: ci si sente “sporche” e scomode. Ma ciò non deve avvenire: il menarca è solo la prima di tante fasi che le donne vivono, e che le rende così uniche e speciali.

Se vostra figlia vi farà delle domande più specifiche riportiamo di seguito alcuni termini ripresi da un utile glossario:

Amenorrea: assenza delle mestruazioni per almeno 3 mesi.

Amenorrea primitiva o primaria: coincide con l’assenza delle mestruazioni durante l’infanzia.

Polimenorrea: mestruazioni eccessivamente ravvicinate (quando il ciclo dura meno di 25 giorni).

Oligomenorrea: mestruazioni eccessivamente distanziate (quando il ciclo dura più di 36 giorni)

Dismenorrea: quando la mestruazione è molto dolorosa

E voi unimamme, ci siete già passate?