problemi di ferilità

Problemi di fertilità: rispettate le donne che ne soffrono. Non giudicate, ma ascoltate. La toccante testimonianza di una mamma.

Non riuscire ad avere figli è un autentico dramma per le donne che lo desiderano fortemente. Si rincorrono tentativi, cure, anche la fecondazione assistita. Spesso però chi non vive sulla propria pelle queste esperienze tende a sottovalutare la gravità dell’infertilità e delle sofferenze psichiche, ma anche fisiche, che comporta. Un atteggiamento superficiale e paternalistico, tuttavia, è assolutamente sbagliato, indelicato e irrispettoso di chi si trova a combattere con un vero e proprio mostro.

La toccante testimonianza di una mamma ci insegna che tutti dovremmo avere più rispetto. La storia.

Le donne con problemi di fertilità vanno rispettate

Quando si incontra una donna che non riesce ad avere figli bisogna evitare nel modo più assoluto di esprimere giudizi o pronunciare commenti superficiali, perché oltre a rischiare di essere maleducati e invadenti rischiamo di ferire profondamente la persona che abbiamo di fronte. L’infertilità è un problema molto serio, che porta con sé strascichi di sofferenze gravi sia fisiche che psicologiche che richiedono un trattamento terapeutico apposito.

Nessuno ha il diritto di entrare con prepotenza nella vita delle altre persone, soprattutto in un dramma così intimo e delicato.

Una lezione emblematica in questo senso viene da una mamma americana, riportata dal sito web Love What Matters, che a sua volta l’ha ripresa dal blog Mum on the Run di Laura Mazza.

Una mamma incinta e già madre di altri bambini ha raccontato l’incontro avuto durante la festa per bambini di un figlio di amici. La donna era seduta in un angolo esausta, mentre si teneva il pancione della gravidanza giunta quasi al termine e guardava i suoi figli giocare scalmanati, quando un’altra donna le si è avvicinata per fare conversazione. L’altra donna aveva fatto un commento sul suo pancione, chiedendole quanto mancasse alla nascita del bimbo. La mamma incinta ha così attaccato un lungo discorso, lamentandosi dei soliti dolori della gravidanza: mal di schiena, pesantezza, fiato corto, stanchezza.

Poi la mamma si è rivolta all’altra donna chiedendole se avesse figli ed è stato in quel momento che ha avuto quasi un colpo. L’altra donna le ha risposto con franchezza che aveva avuto dei problemi a concepire un bambino, purtroppo. Aveva provato per anni e in quel momento aveva stava provando con la fecondazione assistita.

La mamma incinta si è immediatamente sentita sprofondare, si è sentita sciocca, indelicata e superficiale con tutte le sue lamentele sulla gravidanza e sulla fatica di essere madre di fronte ad una giovane donna che aveva provato con tutte le forze a restare incinta e stava conducendo una battaglia difficile e dolorosa.

Dopo un attimo di silenzioso imbarazzo, la mamma si è scusata con la donna, è riuscita solo a dire che le dispiaceva per i suoi commenti, mentre sarebbe voluta scappare via da quella situazione incresciosa.

Dopo altri 5 minuti di imbarazzato silenzio, la mamma ha chiesto scusa di nuovo all’altra donna, le ha detto che le capita spesso di fare delle gaffe e dire le cose sbagliate. Le ha detto che avrebbe voluto sapere come si sentiva e soprattutto le ha chiesto quale fosse la cosa giusta da dire in quelle circostanze, davanti ad una mamma che non riusciva ad avere figli.

L’altra donna le ha detto che la sua risposta andava bene, che non si sentiva più a disagio con il suo problema e per questo non aveva problemi a parlarne con altri. Poi, però, le ha raccontato tutte le cose indelicate e irrispettose che si era sentita dire dalle altre persone e che l’avevano ferita.

La mamma è rimasta scioccata delle cose brutte e irrispettose che la gente senza pensarci dice alle donne con problemi di fertilità. Così ha voluto raccontare l’episodio che le era accaduto e ha voluto dare dei consigli su quello che non bisogna dire mai alle donne che non riescono ad avere figli.

“Non dite “rilassati” ad una donna con problemi di fertilità.

Non ditele che quando smetterà di essere stressata dal fatto di non riuscire ad avere figli rimarrà incinta.

Evitate commenti che minimizzano il problema: eh ma sei giovane, hai ancora tempo!

Non date consigli non richiesti su “trucchi” per restare incinte: diete da seguire o esercizio fisico da fare.

Assolutamente non suggerite adozioni o altri modi per avere un figlio. La scelta spetta solo a lei, perché la vita è la sua.

Davanti ad una donna con problemi di fertilità, l’unico approccio è mettersi in ascolto. Mostrate empatia, gentilezza, comprensione e pazienza, lasciatela sfogare. Evitate qualunque giudizio, piuttosto offrite aiuto. Sebbene non potete risolvere il suo problema e non riuscite a comprendere fino in fondo come ci si sente nella sua situazione, fatele capire che si siete, che ci tenete a lei, che può contare su di voi. Questo è tutto quello che potete fare.

Che ne dite unimamme? Siete d’accordo?

Vi ricordiamo il nostro articolo: Una nuova tecnica di fecondazione è una svolta nei trattamenti per la fertilità

Problemi di fertilità femminile