Home Mamma & Co. Accade nel mondo ”È stato magico”: ragazza di 16 anni partorisce in casa con tutta...

”È stato magico”: ragazza di 16 anni partorisce in casa con tutta la famiglia (FOTO)

CONDIVIDI
Megan Cooper, il compagno Declan e il loro bambino (Foto: Liverpool Echo WS)

Un’adolescente partorisce in casa, circondata dai suoi familiari. E’ quello che è accaduto a Megan Cooper, ragazza inglese di soli 16 anni di Kirkby, vicino Liverpool. La ragazza ha dato alla luce il figlioletto in presenza del fidanzato e padre del bambino, della sorella e dei genitori. Il papà della ragazza è intervenuto per aiutare con grande prontezza di spirito.

Adolescente partorisce in casa con l’aiuto dei familiari

Nel Regno Unito le gravidanze tra adolescenti sono piuttosto frequenti. Pertanto non deve essere sembrata eccezionale alla sua famiglia la maternità di Megan Cooper, 16 anni di età. Quando Megan è arrivata alla scadenza della gravidanza, la sua famiglia era tutta con lei, pronta a dare una mano, insieme al giovane padre del bambino, un ragazzo di nome Declan. Un imprevisto, tuttavia, ha reso il parto un po’ turbolento, anche se fortunatamente tutto si è concluso per il meglio.

Il fatto risale alla scorsa settimana. Il primo febbraio Megan si era recata all’ospedale di Ormskirk perché il travaglio era iniziato, con una settimana di anticipo. Lo staff dell’ospedale, però, l’aveva rimandata a casa perché era dilatata solo per 2 centimetri. Una volta tornata a casa, tuttavia, la situazione è precipitata, Megan ha sentito l’impulso di spingere, perché il bambino stava nascendo.

Nella concitazione del momento, tutti i familiari della ragazza si sono dati da fare per aiutarla. La sorella Laura ha chiamato il numero di emergenza per richiedere un’ambulanza, mentre il padre della ragazza, John, un tassista, con prontezza di spirito si era tolto i lacci delle scarpe da usare per stringere il cordone ombelicale. L’uomo era emozionatissimo, anche perché non aveva potuto assistere alla nascita della figlia.

Nel frattempo, la sorella Laura aveva chiamato anche altre due sorelle che abitano nella stessa via, così ad assistere al parto di Megan c’erano ben 10 persone, tra familiari e il fidanzato Declan. Il travaglio è stato rapidissimo, evidentemente il bambino aveva fretta di uscire. Ma ad aiutare i familiari della partoriente c’era l’addetto al numero delle emergenze al di là del telefono, che dava consigli su come intervenire. Nel giro di 10 minuti, comunque, sono arrivati i paramedici con l’ambulanza, giusto in tempo, mentre la testa del bambino stava uscendo. A quel punto, per fortuna, non c’è stato bisogno dei lacci delle scarpe di nonno John.

I paramedici hanno aiutato la ragazza, comprensibilmente spaventata, a partorire. L’hanno tranquillizzata e hanno tirato fuori il bambino, compiendo tutte le procedure di rito. La sorella Laura ha raccontato al giornale Liverpool Echo che Megan è stata molto brava e che assistere tutti insieme al parto, anche se stretti in 10 in una stanza, “è stato magico”. Un’esperienza di cui tutta la famiglia porterà il ricordo nel cuore.

Magan Cooper ha dato alla luce un maschietto, di nome Deacon alle 1.45 di venerdì 2 febbraio. Il neonato pesava poco pià di 3 kg e 2 etti.

Dopo il parto, Megan e il bambino sono stati portati in ospedale per accertamenti, ad accompagnarli c’erano la madre della ragazza e il fidanzato. Prima però hanno scattato delle foto tutti insieme, anche con i paramedici.

Megan Cooper, in ambulanza (Foto: Liverpool Echo WS)

Nonno John si è fatto fotografare orgoglioso con il nipote in braccio.

Il figlio di Megan in braccio al nonno John (Foto: Liverpool Echo WS)

Megan e il bambino stati subito mandati a casa, dopo i controlli di rito. Tutta la famiglia è raggiante di gioia, La sorella Laura ha ringraziato gli operatori del servizio sanitario pubblico e ha aggiunto che nonostante la maternità in giovane età Megan ha intenzione di continuare a studiare, per il suo futuro e quello del suo bambino, e la sua famiglia è pronta ad aiutarla. “Sarà una madre fantastica, anche se è così giovane e noi siamo molto orgogliosi di lei“, ha detto Laura.

Questa storia è stata raccontata anche dal Mirror.

Che ne pensate unimamme?

Vi ricordiamo un nostro articolo su un’altra bella storia di una giovane mamma: Ragazza madre non può andare a lezione e la reazione del professore è virale


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it