nonna e nipote


 

Unimamme, a volte ci sono storie di piccola e grande generosità capaci di risollevarci il morale, come ciò che è capitato a Cara Duggan, una mamma di Belfast.

La madre di Cara, Kim, ha un cancro esofageo al 4° stadio e, per nutrirsi in modo completo, avrebbe bisogno di uno spremiagrumi particolare di una certa marca capace di donarle nutrimento ad alta densità, il costo di questo apparecchio è però decisamente alto: 130 sterline.

Una donna vuole comprare uno spremiagrumi usato per la mamma malata terminale e le accade una cosa incredibile

famiglia


 

La famiglia Duggan sta cercando di raccogliere fondi per sostenere le spese mediche dei trattamenti di Kim.

La donna è sempre più debole a causa della chemioterapia e, per questo motivo Cara ha deciso di comprarle il famoso spremiagrumi.

mamma malata di cancro

“Avevamo appena lanciato una raccolta fondi per coprire le cure per il cancro e non potevamo permetterci di lanciarne un’altra. Quindi abbiamo deciso di prenderlo di seconda mano” ha raccontato Cara.

Cara è stata molto contenta di aver trovato qualcuno disposto a venderle lo spremiagrumi ma ha dovuto chiedere se questa persona fosse disposta a inviarglielo a Londra.

conversazione


 

Ed ecco quale è stata la risposta:

“Mi dispiace di sapere che tua mamma ha il cancro, inviami il tuo indirizzo e te lo invierò, non devi pagare. Pregherò per te”

Cara, molto colpita dal nobile gesto ha risposto così:

conversazione 2


 

“Grazie, sei molto gentile ma siamo disposti a pagare. Puoi darci un indirizzo per la Paypal? Apprezziamo molto le preghiere, il suo cancro è molto avanzato ma siamo positivi e vogliamo darle succhi di frutta per aiutarla con le cure, quindi pensiamo che un Nutribullet sia fantastico. Grazie mille”.

Il venditore ha poi scritto di aver comprato per la mamma di Cara un frullatore nuovo e che Cara avrebbe potuto comprarlo da Argos (una catena di negozi).

conversazione 3


 

“Il tuo ordine prioritario si trova in Bloomfield Avenue a Belfast […] è già pagato per favore vai a prenderlo oggi non voglio che tu e la tua mamma dobbiate aspettare per il Nutribullet. Se hai qualche problema per ritirarlo o hai bisogno di info per favore non esitare a contattarmi”. 

“Sono un po’ confusa, ne hai comprato uno nuovo? Come fa ad essere pronto oggi?”.

La Duggan in realtà era poco convinta che il lo spremiagrumi fosse davvero pronto lì ad aspettarla.

conversazione 4


 

“Sì, ne ho comprato uno nuovo d è pagato, devi solo ritirarlo da Argos”.

 

“Oh Mio Dio, sei stato davvero gentile. Non so nemmeno cosa dire. Il mio bambino sta dormendo ma non appena si sveglia andrò a ritirarlo. Grazie mille”.

“Non ringraziarmi, anzi grazie a te di avermi dato questa opportunità”.

“Sono ancora sconvolta, grazie mille”.

Una volta condivisa su Facebook la storia è letteralmente esplosa, “è stato incredibile, il suo gesto è stato davvero grande, ma ha avuto un impatto anche più grande di quello che avrebbe immaginato ora che è diventato virale” ha confessato la donna.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questa straordinaria storia di altruismo?

Noi vi suggeriamo di dare un’occhiata a un papà e la sua bimba che compiono 39 atti di gentilezza.

 

 

(Fonte: Buzzfeed)