Seggiolini antiabbandono | Rinvio delle sanzioni: le parole del ministro | FOTO – Universomamma.it

E’ scattato l’obbligo dell’installazione dei seggiolini antiabbandono con multe e decurtazione punti. il ministro annuncia una proroga per le multe previste.

Il 7 novembre è scattato l’obbligo di montare sulle proprie auto i seggiolini anti abbandono per i bambini con meno di 4 anni. Il ministero dei Trasporti, il giorno prima dell’entrata in vigore dell’obbligo ha pubblicato la circolare, specificando che il regolamento di attuazione dell’articolo 172 del nuovo Codice della Strada in materia è stato pubblicato il 23 ottobre sulla Gazzetta Ufficiale, prevedendo l’entrata in vigore 15 giorni dopo, appunto il 7 novembre del 2019. All’inizio si pensava ad una proroga di 120 giorni, ma così non è stato. Molte associazioni dei consumatori che si occupano delle famiglie hanno chiesto di rinviare la parte della legge che prevede le multe. La ministra dei trasporti, Paola De Micheli, vuole però intervenire per posticipare l’applicazione delle sanzioni.

Obbligo seggiolini antiabbandono: in arrivo una proroga per le multe

Si pensava che l’entrata in vigore della norma avvenisse entro marzo, dando il tempo ai cittadini, ma anche alle aziende di mettersi in regola. Inoltre è previsto un incentivo di 30 euro per ciascun dispositivo acquistato, ma manca il decreto del ministero dei Trasporti che indica le modalità per usufruire del bonus. Come riportato da Repubblica e dichiarato dall’ACI, la legge riguarderà 1,8 milioni di bimbi residenti in Italia, ma sul mercato da qui a Natale saranno disponibili alla vendita solo 250mila seggiolini.

Seggiolini antiabbandono | Rinvio delle sanzioni: le parole del ministro | FOTO – Universomamma.it

LEGGI ANCHE > SEGGIOLINI AUTO ANTIABBANDONO, OBBLIGATORI DAL 7 NOVEMBRE: SCATTANO MULTE E DECURTAZIONI

Per chi non sarà in possesso di tali dispositivi le sanzioni vanno da un minimo di 81 euro ad un massimo di 326 euro, 56.70 se si paga entro 5 giorni dalla multa ed in più anche 5 punti dalla patente. Siccome ci sono state diverse contestazioni, la ministra Trasporti, Paola De Micheli è intervenuta: “Mi preme rassicurare le mamme e le famiglie sull’urgenza di questo dispositivo e sulle multe per chi non è ancora dotato di questo strumento: il ministero che rappresento è qui per tutti i chiarimenti e c’è la disponibilità del Governo e dell’intera maggioranza a intervenire per posticipare l’applicazione delle sanzioni“.

Seggiolini antiabbandono | Rinvio delle sanzioni: le parole del ministro | FOTO – Universomamma.it

LEGGI ANCHE –> SEGGIOLINI ANTIABBANDONO: QUANDO E COME METTERSI IN REGOLA

Poi specifica: “Le sanzioni sono previste dalla legge 117, votata all’unanimità dal Parlamento italiano, ed entrano in vigore per legge insieme all’obbligo. Per dare più tempo per adeguarsi all’obbligo è necessario un altro intervento di legge, quindi stiamo studiando in quale decreto inserire l’emendamento che potrà essere del governo o della maggioranza, perché sia il Partito Democratico che altri partiti si sono detti disponibili a posticipare l’entrata in vigore delle sanzioni”. Per quanto riguarda il rimborso di 30 euro, la ministra consiglia di “conservare le ricevute di acquisto” perché a breve si potrà ottenere il rimborso.

LEGGI ANCHE > BIMBO DI 2 ANNI DIMENTICATO IN AUTO: UNA TRAGEDIA EVITABILE

Voi unimamme vi siete già adeguate alla legge? Cosa ne pensate dell’obbligo dei dispositivi di allarme per il seggiolini?