Bimba cade nel pozzo SienaUna bimba di tre anni è caduta nel pozzo cisterna della sua abitazione a San Quirico d’Orcia (Siena). La madre, senza pensarci, si è gettata nel pozzo per salvarla.

Tragedia sfiorata ieri pomeriggio a San Quirico d’Orcia, in provincia di Siena. Ci troviamo all’interno di un’abotazione in via degli Orti. Una bimba di 3 anni sta giocando nei pressi del pozzo cisterna nel suo giardino. Il pozzo quel giorno è aperto perché è in corso il drenaggio dell’acqua con una pompa idraulica.

È questione di un attimo: la piccola inciampa e cade per 10 lunghi metri. Sul fondo, ad accoglierla, 3 metri d’acqua gelata. La mamma della bambina ha assistito a tutta la scena, e fa una scelta drastica: si getta anche lei. Una volta in acqua, la mamma cerca di tenere a galla la piccola, e comincia a gridare in cerca di aiuto.

Per fortuna un passante sente le grida. L’uomo prima chiama i vicini per farsi assistere e poi, con il loro aiuto, si cala all’interno del pozzo con una fune e salva mamma e piccola.

Poco dopo accorrono anche i carabinieri di Montalcino, i vigili del fuoco e i sanitari del 118 con l’elisoccorso Pegaso che soccorrono madre e figlia. Quest’ultima sta bene, a parte il forte choc e una leggera ipotermia. La sua mamma pure, nonostante lo spavento.

Una vicenda, quella accaduta a San Quirico d’Orcia, che si sarebbe potuta concludere in modo del tutto diverso.

E voi Unimamme come vi sareste comportate? Vi sareste buttate nel pozzo senza pensarci, come la protagonista di questa storia?