I mozziconi delle sigarette spente rilasciano nell’ambiente sostanze chimiche tossiche: il primo studio che ha indagato le emissioni nell’aria dei rifiuti lasciati dopo aver fumato.

sigarette spente sostanze chimiche
I mozziconi delle sigarette spente emettono sostanze tossiche per giorni | VIDEO – Universomamma.it

Si tratta della prima volta che si studiano le emissioni nell’aria dei mozziconi spenti. Sappiamo infatti che sono milioni (le stime parlano di 5 trilioni all’anno) i mozziconi di sigarette prodotti ogni anno e già da anni ci si preoccupa sul loro impatto ambientale. Inoltre negli ultimi anni si sono portati avanti numerosi studi che hanno permesso di capire l’impatto sulla salute del fumo passivo. Recentemente infine si è anche studiato il cosidetto “fumo passivo di terza mano”, ossia l’esposizione che deriva dal residuo chimico su superfici come pareti, mobili, vestiti e giocattoli dopo che si è fumato. Anche questa tipologia di esposizione può infatti aumentare il rischio di tumore e altri problemi di salute, in particolare nei neonati e nei bambini. Ora però una nuova scoperta ci dice di più.

LEGGI ANCHE —> BAMBINI A RISCHIO FUMO PASSIVO: ANCHE NELLE AREE DOVE E’ VIETATO FUMARE

 

I mozziconi delle sigarette spente rilasciano sostanze tossiche: lo studio

A scoprire che le sigarette spente, e quindi i mozziconi, continuano ad emettere sostanze chimiche è stato un team di ricerca dell’Engineering Lab presso il National Institute of Standards and Technology (NIST) di Gaithersburg, negli Stati Uniti, guidato dal dottor Dustin Poppendieck. Poppendieck inizialmente era scettico ma si è ricreduto dopo aver visto i risultati: un mozzicone può infatti emettere in un giorno l’equivalente fino al 14% della nicotina emessa da una sigaretta che brucia attivamente. Non solo:il processo infatti va avanti per giorni, con ripercussioni su salute e ambiente.

LEGGI ANCHE —> FUMO PASSIVO DI TERZA MANO: GLI EFFETTI SULLA SALUTE DEI BAMBINI

Poppendieck e i suoi colleghi per simulare i gesti umani e analizzare le oltre 2000 sigarette fumate si sono avvalsi di una “macchina per fumare” che con movimenti robotici simula quelli umani. Le sigarette sono state collocate in una camera in acciaio per studiare le emissioni nell’aria, cercando anche di determinare se le differenze di temperatura, umidità avessero modificato i tassi di emissione delle sostanze.

Risultati dello studio sulle sigarette spente

Dallo studio, delle oltre 200 sostanze emesse dai mozziconi, si è scoperto che:

  • la maggior parte delle sostanze chimiche dai mozziconi spenti sono state emesse nelle prime 24 ore
  • nei 5 giorni successivi le concentrazioni di 2 sostanze dannose, la nicotina e la triacetina era ancora al 50% del livello iniziale
  • l’emissione delle sostanze chimiche aumentava e si velocizzava quando la temperatura dell’aria era più alta.

La triacetina è il plastificante usato per rendere rigidi i filtri delle sigarette e permettere quindi di impugnarle meglio e di non bruciarsi le labbra e le dita.

LEGGI ANCHE —> LE LEGGI ANTI-FUMO HANNO RIDOTTO IL NUMERO DI PARTI PREMATURI E L’ASMA

La nicotina proveniente da un mozzicone in sette giorni potrebbe essere paragonabile alla nicotina emessa dal fumo (sia passivo che di terza mano)” ha detto Poppendieck, cercando di spiegare che se non si svuota un posacenere in casa o in macchina per una settimana ciò equivale ad esporre i non fumatori a una quantità doppia di nicotina rispetto alle stime attuali.

Da questo studio i ricercatori hanno tratto una lezione importante che vogliono diffondere: i prodotti chimici rimangono a lungo dopo aver spento le sigarette, quindi non basta non fumare in presenza di altri, occorre anche non lasciare le sigarette spente all’aperto. Il consiglio è metterle in barattoli chiusi di metallo o vetro con sabbia all’interno.  “Potresti pensare che non fumando mai in macchina quando i bambini sono presenti, stai proteggendo i non fumatori o i bambini intorno a te. Ma se il posacenere del nella tua auto calda è pieno di mozziconi che emettono queste sostanze chimiche, li stai esponendo” ha dichiarato l’autore dello studio.

LEGGI ANCHE —> IL FUMO PASSIVO: COSA E’ E PERCHE’ FA MALE

E voi unimamme che ne pensate di questa ricerca? Siete fumatrici? Avreste mai pensato che anche i mozziconi potessero nuocere ai vostri figli?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

sigarette spente sostanze chimiche
I mozziconi delle sigarette spente emettono sostanze tossiche per giorni | VIDEO – Universomamma.IT