Credits: Sea Wath

Il pattugliatore della Marina Militare italiana è in soccorso di alcuni migranti che si trovano in difficoltà su di un gommone al largo delle coste libiche.

Il pattugliatore “Cigala Fulgosi” della Marina Militare Italiana  è in soccorso dei migranti a bordo di un gommone che da ieri si trova al largo della Libia in estrema difficoltà.

Si stanno cercando di recuperare i novanta migranti che si trovano a bordo. Da ieri erano stati numerosi gli appelli da parte di Alarm Phone, Mediterranea Saving Human e Sea Watch.

Sembrava che nessuno volesse intervenire, ma visto il peggioramento delle condizioni metereologiche si è deciso di recuperare le persone presenti a bordo dell’imbarcazione. A bordo ci sarebbe un bimbo di nove mesi ed una donna incinta.

La Marina Militare in soccorso di 90 migranti: Gli allarmi lanciati dalle Ong

Purtroppo, come spesso accade un gommone con a bordo tra le 80 e le 90 persone si trovava in difficoltà al largo delle coste della Libia. Sono stati per un giorno li in quanto sembrerebbe che il gommone fosse anche senza motore. A prestare soccorso stamattina è stato il pattugliatore “Cigala Fulgosi” che si trovava a poca distanza dalla zona dove era presente l’imbarcazione in difficoltà.

Era da ieri che diverse Ong avevano lanciato appelli per chiedere un intervento e denunciando la presenza di navi nelle vicinanze, ma nessuno era ancora intervenuta. Alarm phone in un tweet scrive: “Le persone sono in grave pericolo e sono ancora abbandonate in mare. Non c’è alcun soccorso in vista anche se vedono un elicottero. I migranti riferiscono che una bambina di cinque anni è morta a bordo. Alle 8,25 ci hanno detto che l’elicottero era ancora lì e di poter stabilire che la nave è un’imbarcazione militare. Siamo quasi certi che sia la P490 dell’ItalianNavy. Deve prestare soccorso immediato!“.


Come riferito da Sea Watch, il gommone era stato individuato ieri mattina dal il Moonbird, l’aereo dei piloti volontari che supporta le Ong, al largo delle coste libiche, già in acque internazionali e “a poche decine di miglia” dalla nave della Marina Militare.


Anche Mediterranea Saving Human sottolineando che “in zona” c’è la nave “P490 Cigala Fulgosi di @ItalianNavy. É necessario un intervento urgente”. Lo stesso la Ong Sea Watch, che ieri ha lanciato l’allarme dopo l’avvistamento del gommone da parte di un aereo, chiede che i migranti a bordo siano immediatamente soccorsi: “Queste persone sono in pericolo da ore. Ci stiamo rifiutando di vederle”.

Secondo a quanto dichiarato dalle Ong, il gommone non aveva benzina ed avrebbe iniziato a sgonfiarsi e ad imbarcare acqua. A bordo ci sarebbero anche 15 minori, tra cui un bimbo di 9 mesi, e una ventina di donne tra le quali una incinta.

Come riportato da Skytg24, stamattina la nave della Marina Militare ha deciso di intervenire perché le condizioni meteo sono in peggioramento, l’imbarcazione si trova senza motore ed in precarie condizioni di galleggiamento.

Leggi anche > Papa Francesco sui migranti: “No ai muri, prima gli ultimi”

Voi unimamme sapete di questa notizia di questi migranti in difficoltà?

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore