nek facebook
fonte Facebook

Anche il cantante Nek sfoga la sua rabbia sui social per i bambini di Bibbiano.

In questi giorni si parla tanto dei bambini di Bibbiano, un caso che sta facendo discutere anche se ancora sono in corso le indagini.

Nek su Bibbiano: “Ci vuole giustizia” 

Sono un uomo e sono un papà. È inconcepibile che non si parli dell’agghiacciante vicenda di #bibbiano
Penso a mia figlia e alla possibilità che mi venga sottratta senza reali motivazioni solo per abuso di potere e interesse economico. È proprio così. Ci sono intere famiglie distrutte, vite di bambini di padri e di madri rovinate per sempre…e non se ne parla. Ci vuole giustizia!!”

Così Nek sabato 20 luglio sulla sua pagina Facebook e su Instagram.

Tanti i mi piace ma diverse anche le critiche. Come è accaduto anche a Laura Pausini che prima di Nek ha manifestato la sua rabbia e il suo dolore per i fatti denunciati a Bibbiano.

Tante le strumentalizzazioni, ma sia Laura Pausini che Nek hanno voluto sottolineare la loro estraneità da ogni fine politico.

“Non parlo di politica, parlo di umanità” ha precisato Laura.

Voglio ricordare che parliamo di bambini. Non mi occupo di politica, non mi interessa entrare, né essere messo in mezzo, in dibattiti tra partiti o su partiti. Si tratta di una vicenda a cui, come papà e come uomo, mi sono sentito di dare spazio. Una vicenda grave. Si spera nella giustizia. Fine” ha dichiarato invece Nek attaccato per aver usato la foto di uno striscione con la scritta che utilizza “font” tipicamente usati da forze di estrema destra.

nek bibbiano

E voi unimamme che ne pensate di chi ha criticato questi due cantanti?