fiori ai professori
fonte: Bologna Today

Un bellissimo gesto da parte dei genitori di una scuola a San Valentino.

I genitori della scuola di Chiostri hanno fatto un bellissimo regalo agli insegnanti dei loro figli proprio nel giorno di San Valentino, omaggiandoli con dei fiori.

“Un fiore simbolico  per ribadire l’amore per una missione importante, quello di insegnante per bambini e adolescenti” hanno scritto i rappresentanti dei genitori.

Nei giorni scorsi Roberto Morgantini di Cucine popolari e Mattia Fontanella, che cura le attività culturali per Coop, avevano lanciato l’iniziativa: “Portate i fiori ai vostri professori”.

L’idea, rivolta a tutti i genitori di Bologna voleva essere un pretesto per celebrare una scuola che viene troppo spesso sottovalutata e denigrata.

Portate i fiori ai professori

“Vogliamo chiedere ai cittadini, ai genitori, agli studenti di regalare un fiore ai loro professori. Per il 14 febbraio, a San Valentino. Un fiore per questi educatori che, ogni giorno, costruiscono il futuro insieme ai nostri figli, nipoti, “segnandone” le menti e i cuori in un progetto di felicità possibile. Come gesto d’amore, di rispetto, di comprensione, di gratitudine per queste persone lasciate sole in un Paese che ha paura della cultura” avevano dichiarato.

Ecco il testo del loro appello.
Viviamo giorni orrendi  in cui la maleducazione e l’ignoranza sono diventate qualità di cui vantarsi. Chiunque, abbia qualche competenza viene preso di mira.

Derisi, contestati, sottopagati, attaccati, a volte, da alcuni genitori che mettono in discussione la loro autorità (autorevolezza). E da, una parte, degli stessi studenti che scaricano su di loro il proprio disagio.

Proprio per questi motivi per il 14 febbraio, a San Valentino. Un fiore per questi educatori che, ogni giorno, costruiscono il futuro insieme ai nostri figli, nipoti, “segnandone” le menti e i cuori in un progetto di felicità possibile”.

I due promotori stessi hanno deciso di adottare due scuole portando di persona i fiori ai docenti. Sono stati scelti il liceo scientifico Copernico e all’istituto tecnico Aldini-Valeriani.
Il primo è stato scelto perché ultimamente gli insegnanti hanno preso posizione su un tema caldo come quello dei migranti. Il secondo è stato scelto come simbolo “scuole di frontiera e di periferia, dove ai docenti bisogna essere ancora più grati”.
Unimamme, cosa ne pensate di quanto accaduto e raccontato sul Corriere?

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore